Formula 1, cancellato un GP dal calendario 2023: c’è l’annuncio ufficiale

In queste ore è stato annunciato che un GP di Formula 1 inizialmente programmato per il 2023 non avrà luogo: confermate le indiscrezioni. 

Per il calendario di Formula 1 del 2023 erano previsti ventiquattro gran premi, un record nella storia di questo sport. Tuttavia, da settimane trapelavano rumors sulla possibilità che uno di questi venisse cancellato. E così è stato.

Gran Premio di F1
Gran Premio di F1

È ufficiale che l’anno prossimo non si disputerà il Gran Premio di Cina. A causa delle restrizioni dovute all’emergenza Covid-19, i vertici della F1 hanno deciso di non andare a correre a Shanghai. La scelta è stata fatta dopo un confronto diretto con il promotore dell’evento e le autorità locali, che evidentemente hanno esposto un quadro della situazione che non favoriva il normale svolgimento del GP.

L’appuntamento in Cina non si disputa dal 2019, l’anno pre-Covid. Liberty Media, società organizzatrice del Circus, si priva a malincuore della gara nel Paese asiatico ma ha comunque un programma di gran premi importante e che nel 2023 vedrà presente pure Las Vegas.

Calendario Formula 1 2023, niente Cina: quale GP verrà inserito?

Se il calendario della Formula 1 rimanesse con ventitré eventi, sarebbe comunque un record. Ma nel comunicato ufficiale è stato specificato che si stanno valutando delle soluzioni per sostituire la gara di Shanghai, originariamente prevista per il 16 aprile. A tempo debito verrà fornito un aggiornamento.

F1 GP Cina
F1 GP Cina 2019 (Ansa Foto)

Difficile sbilanciarsi sulla sede che potrebbe rimpiazzare il GP di Cina, però nelle ultime ore sono emerse indiscrezioni sulla possibilità che la F1 corra in Portogallo a Portimao. Il campionato è già andato in scena all’Autodromo Internacional do Algarve nel 2020 e nel 2021, quindi non si tratterebbe di una novità assoluta. Stefano Domenicali e i suoi collaboratori stanno vagliando diverse opzioni per capire quale sia la migliore.

Anche restare con ventitré eventi non dispiacerebbe a team e piloti, che nel 2023 dovranno fare i conti con un maggiore numero di Sprint Race. C’è comunque il tempo per prendere una decisione che vada incontro alle esigenze di tutte le parti. Non rimane che attendere le prossime settimane.