Lewis Hamilton, il “rivale” ne è convinto: lo è ancora

Lewis Hamilton e la Mercedes cercheranno riscatto nel 2023 dopo una stagione deludente: il “rivale” ne è convinto.

Il 2022 è stato un anno difficile per la Mercedes che non è riuscita a sviluppare una vettura competitiva come Ferrari e Red Bull. È stato un brutto colpo per il team di Brackley che non è riuscita a confermarsi sui livelli delle passate stagioni.

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton (Ansa Foto)

Ad uscirne maggiormente penalizzato è stato Lewis Hamilton, che ha chiuso il Mondiale in sesta posizione, suo peggior risultato da quando è in Formula 1. Tuttavia, dopo una prima parte di stagione in evidente difficoltà, nella seconda la scuderia anglo-tedesca ha apportato una serie di aggiornamenti che hanno migliorato progressivamente le prestazioni della W13.

Il frutto del duro lavoro svolto dalla squadra di Toto Wolff lo si è ben visto in Brasile, dove la Mercedes è tornata a vincere un Gran Premio dopo quasi un’intera stagione a secco firmando una doppietta che ha ridato fiducia all’intero ambiente. Ciò, inoltre, lascia ben sperare per il futuro, compreso il “rivale” Helmut Marko, che in un’intervista a SportBild ha fornito il suo pronostico per il 2023.

Lewis Hamilton, Marko non ha dubbi

Helmut Marko
Helmut Marko (Ansa Foto)

In particolare, il manager austriaco vede la Mercedes favorita rispetto alla Ferrari: “La Ferrari è forte, ma la Mercedes sarà più forte nel pacchetto complessivo“. Questo perché il team può contare sull’esperienza e sulle indiscusse doti del sette volte iridato, che lo stesso Marko ritiene ancora “un top driver” nonostante l’età e i risultati di questa stagione.

Mercedes ha lottato con noi nel corso dell’anno – ha aggiunto –. Non sono ancora alla pari con noi, ma hanno più tempo da spendere in galleria del vento per sviluppare la vettura“. Tuttavia, questo fattore non toglierebbe il sonno a Marko, che resta fiducioso sulle sue qualità della sua scuderia e, soprattutto, su Max Verstappen. “Non sono troppo preoccupato. Siamo ottimisti per il 2023 e, con Max, abbiamo il miglior pilota in campo” ha concluso.

L’olandese, peraltro, si è dimostrato ben più competitivo del compagno Sergio Perez a parità di vettura. Tra i due ci sarebbe stato anche qualche screzio nel corso della stagione, ma anche nel 2023 saranno loro la coppia a cui si affideranno Marko e Horner per bissare il doppio successo – Mondiale piloti e costruttori – di quest’anno. Hamilton e Russell, dal canto loro, proveranno a mettergli il bastone tra le ruote.