Ferrari, nuovo progetto al via: scelto il pilota, l’annuncio è ufficiale

Arriva un importante novità sulla Ferrari con un pilota che rimarrà legato alla Rossa con un diverso ruolo

Antonio Giovinazzi sperava di tornare a correre in Formula 1 nel 2023, ma così non sarà. C’erano stati dei rumors sulla possibilità che venisse ingaggiato dalla Haas al posto di Mick Schumacher, ma la squadra americana poi ha preferito Nico Hulkenberg.

Ferrari
Ferrari – Automotorinews.it

Il 29enne pugliese nella scorsa stagione è stato il terzo pilota Ferrari in F1, oltre ad aver corso in Formula E con il team Dragon Racing. L’esperienza nel campionato elettrico è stata negativa: tanti ritiri e nessun punto conquistato. Non correva per una delle squadre migliori, ma non pensava che sarebbe stata un’avventura così deludente.

Sicuramente ha grandi motivazioni per il 2023. La Ferrari ha ufficializzato che sarà uno dei piloti ufficiali che si alterneranno alla guida nel team AF Corse impegnato nel WEC (World Endurance Championship). Assieme a lui ci saranno Alessandro Pier Guidi e James Calado, la coppia che ha trionfato nella categoria GTE Pro negli ultimi due anni. L’altro equipaggiamento sarà composto da Antonio Fuoco, Miguel Molina e Nicklas Nielsen.

Antonio Giovinazzi nel WEC con la Ferrari

La Ferrari nel 2023 sarà impegnata nella categoria regina del WEC, ovvero la LM-H, dove fa ritorno dopo 50 anni. Scenderà in pista con due 499P e spera di essere grande protagonista. A Maranello ci tengono molto al progetto Hypercar e sognano di fare bene già da quest’anno.

Antonio Giovinazzi
Antonio Giovinazzi – Automotorinews.it

Per Giovinazzi tanto entusiasmo nell’abbracciare questa nuova sfida: “L’esordio della 499P sarà un momento destinato a entrare nella storia e per me sarà un onore farne parte. Sappiamo di avere una grande responsabilità e l’affronteremo con umiltà, ma consapevoli della nostra forza e pronti per questa grande sfida”.

Il debutto ufficiale ci sarà il 17 marzo in occasione della 1.000 Miglia di Sebring. Il 16 aprile si svolgerà la 6 Ore di Portimao e il 29 aprile la 6 Ore di Spa-Francorchamps. L’appuntamento più atteso del World Endurance Championship è sempre la 24 Ore di Le Mans, in programma il 10-11 giugno. Il calendario poi prevede la 6 Ore di Monza (9 luglio), la 6 Ore di Fiji (10 settembre) e 8 Ore del Bahrain (4 novembre).

In Ferrari c’è tanta carica per questa stagione. Per Giovinazzi il WEC non è una novità assoluta, dato che nel 2018 corse la 24 Ore di Le Mans come pilota di Maranello. Adesso parteciperà al campionato a tempo pieno e cercherà di dare il massimo. Resterà comunque driver di riserva ferrarista per la F1, però sarà impegnato soprattutto nell’endurance.