F1, Ferrari SF1000: una vettura estrema per battere la Mercedes (VIDEO)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:59
250

F1, Ferrari SF1000: una vettura estrema per battere la Mercedes. Ecco le novità rispetto al 2019

Ferrari SF1000
F1, Ferrari SF1000: una vettura estrema per battere la Mercedes (Foto: Youtube)

La nuova Ferrari SF1000 è stata presentata nella serata di ieri presso il Teatro Reggio, con uno spettacolo in grande stile. Il concept della vettura F1 2020 è “estremo” nella sua natura e “completamente diverso” dal suo predecessore. A confermarlo il Team Principal di Maranello Mattia Binotto.

Il design della SF1000 è spinto al limite per cercare di limare quei decimi di velocità che sono mancati nella scorsa stagione. Secondo le intenzioni della Scuderia, la macchina 2020 dovrebbe aver risolto i problemi di carico aerodinamica e stabilità dell’anteriore, che tanto avevano fatto penare Vettel e Leclerc lo scorso anno.

La “Rossa” è stata la prima squadra di F1 a presentare la nuova auto, la SF1000, anticipando di un giorno Red Bull e Renault e di tre giorni la Mercedes (i veli verranno tolti il 14 febbraio).

Parlando durante la cerimonia di lancio, Binotto ha spiegato le differenze chiave tra il prototipo di quest’anno e la SF90 2019, veloce ma incoerente.

Certamente i regolamenti rimangono stabili, quindi è difficile trasformare completamente la macchina“, ha detto il direttore dell’area tecnica.

Il punto di partenza della macchina va avanti dall’anno scorso, sulla base della SF90, ma certamente abbiamo cercato di estremizzare il concetto il più possibile“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> F1, un altro Schumacher sbarca nel Circus: ecco il 18enne David

F1, Ferrari SF1000: una vettura estrema per cercare di battere la Mercedes

SF1000
F1, Ferrari SF1000: una vettura estrema per cercare di battere la Mercedes (Foto: Youtube)

Sviluppiamo la macchina e cerchiamo il massimo delle prestazioni, cercando di massimizzare il livello di deportanza, quindi l’intera vettura, la monoscocca, il layout della centralina, il cambio è stato confezionato per avere una forma del corpo molto stretta e sottile , che è abbastanza visibile.

“Abbiamo lavorato su tutti i componenti“, ha aggiunto Binotto. “Le sospensioni sono progettate per avere una maggiore flessibilità quando si è in pista per il set-up e si cerca di adattare il comportamento della vettura in base alle esigenze dei piloti“.

Ci siamo impegnati molto per ridurre il peso: abbiamo lavorato molto sull’unità di potenza, non solo per l’imballaggio, ma abbiamo lavorato su ogni singolo componente per migliorare le prestazioni ma anche per sviluppare, con il cambiamento delle normative tecniche, il consumo che andrà ridotto del 50%“.

Quindi può sembrare molto simile all’anno scorso, ma credimi è completamente diversa da quello del 2019. E molti concetti sono veramente al limite sulla macchina“.

Binotto ha sottolineato che la sua squadra deve imparare dai suoi “punti deboli” dello scorso campionato, che includevano prestazioni e affidabilità incoerenti.

È il risultato di un grande lavoro, impegno, sacrificio e talvolta difficoltà e sfide“, ha spiegato.

Molto soddisfatto anche Sebastian Vettel, che ha iniziato la sua sesta stagione con la Ferrari nel 2020. Il tedesco ha dichiarato che la Ferrari ha trovato alcune “soluzioni intelligenti” con il suo ultimo design.

È un risultato incredibile con tutte le ore passate in macchina. Mi piace molto“, ha detto.

Dando uno sguardo attento e facendo un confronto diretto con l’auto dello scorso anno, puoi davvero individuare le differenze, soprattutto quando si tratta di imballaggi e parte posteriore dell’auto.

Penso che sia molto più stretta e c’è molto lavoro dietro perché non è così facile, quindi abbiamo trovato alcune soluzioni intelligenti per essere in grado di raggiungerlo e non vedo l’ora di guidarla.

È anche un po ‘più rosso rispetto allo scorso anno, quindi penso che sia fantastico“.

Dello stesso avviso anche Charles Leclerc, di poche parole ma molto determinato nel lanciare la sfida per il titolo mondiale 2020. Per lui avrebbe un sapore speciale perchè potrebbe essere il più giovane ad ottenere il titolo nella storia della F1. Non resta che aspettare i primi test a Barcellona dal 19 al 21 febbraio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> F1 2020: Presentazione nuova Ferrari SF1000 un sogno a quattro ruote