Coronavirus, diminuisce livello del traffico e ne giova l’ambiente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:36
64

Uno dei pochi aspetti positivi del Coronavirus riguarda il calo del traffico, con una diminuzione del biossido di azoto nell’aria. A giovarne è l’ambiente

coronavirus ambiente traffico calo
Cala il livello del traffico e ne giova l’ambiente (Getty Images)

Il Coronavirus continua imperterrito la sua corsa in tutto il mondo. L’Italia è l’epicentro europeo della pandemia, avendo il maggior numero di casi (seguita dalla Spagna), ma anche i paesi americani e africani iniziano ad avere i primi problemi seri legati al Covid-19. Da ormai quasi due settimane, il nostro territorio è soggetto a una quarantena che vieta gli spostamenti, se non strettamente necessari per acquistare beni di primaria importanza o per motivi lavorativi. Tra i tantissimi aspetti negativi legati alla malattia, ce n’è uno positivo: il calo drastico dell’inquinamento. Il traffico nelle grandi città è diminuito del 60/70%, portando a crolli del livello di biossido di azoto importanti. Uno studio americano ha mostrato immagini satellitari che fanno vedere come la nube di azoto presente nel nord Italia si stia pian piano dissolvendo. Coronavirus e ambiente, un rapporto producente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ford, Jaguar e Honda: richiesta del governo di produrre respiratori

Coronavirus, gli effetti positivi sull’ambiente

coronavirus ambiente biossido azoto inquinamento
I livelli di biossido di azoto nell’aria sono ai minimi storici (Getty Images)

Sia chiaro, il Coronavirus è uno dei mali maggiori del passato recente, e va debellato al più presto. L’intero pianeta sta affrontando una crisi con pochi precedenti, ed è necessario uscirne al più presto. In un periodo così buio, tuttavia, è bene cercare di trovare anche degli aspetti positivi. E uno di questi riguarda proprio l’ambiente. Poco prima che scoppiasse la pandemia globale, la Terra si trovava in situazioni critiche: livelli di inquinamento altissimi, foreste in fiamme, Greta Thunberg paladina della salvaguardia ambientale eccetera. La situazione, anche sotto questo punto di vista, è ancora grave, ma in miglioramento. Con questo blocco alla vita di tutti i giorni, l’ecosistema ne sta chiaramente giovando, tornando a respirare dopo un periodo che sarebbe potuto diventare catastrofico.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> F1, Ecclestone spara a zero sulla Ferrari: nel mirino Binotto e Leclerc