‘Inno alle strade’, il video di Fca è un richiamo alla speranza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:46
68

Il gruppo Fca ha realizzato un video per omaggiare l’Italia, impegnata nella lotta al coronavirus, che si chiama Inno alle strade

Il gruppo Fca ha deciso di realizzare un video, intitolato ‘Inno alle strade’, che vuol essere un vero e proprio messaggio di speranza per il nostro paese. La clip dura 50 secondi e mostra, come lascia intendere il titolo, le strade deserte, bellissime nonostante tutto. La voce narrante è quella dell’attore Riccardo Scamarcio che, in un momento difficile come questo, racconta: “Queste strade dovrebbero metterci tristezza eppure non ci sono mai sembrate così piene, piene delle nostre speranze, dei nostri sogni, di di coraggio, di forza e di orgoglio. Abbiamo sofferto e affrontato mille difficoltà, ma ci siamo sempre rialzati più forti di prima perché siamo italiani. Il nostro viaggio ricomincia da qui, tutti insieme”.

LEGGI ANCHE—> Formula 1, la nuova ipotesi per il 2020: mondiale di 15 gare a partire dall’estate

Fca dà avvio alla produzione di mascherine

Coronavirus Fca mascherine
Fca (Getty Images)

Il gruppo Fiat Chrysler è uno di quelli più attivi nel supporto alla lotta del coronavirus. Ieri è infatti arrivato l’annuncio da parte del CEO che uno degli stabilimenti, probabilmente in Asia, sarà convertito per consentire la produzione di mascherine sanitarie. L’industria inoltre ha messo a disposizione della Croce Rossa ben 305 vetture che possono essere utilizzate soprattutto come ambulanze. L’impegno, in generale, dal settore automobilistico non manca. La Ferrari offre i tecnici per produrre ventilatori e diverse altre iniziative provengono anche direttamente dal mondo della Formula 1. Ora tocca anche ai cittadini continuare a rispettare le regole imposte dal governo per uscire al meglio da una situazione che riguarda tutti, nessuno escluso. Stesso discorso vale per il resto del mondo con le nazioni, chi più chi meno, colpite tutte dall’epidemia.

LEGGI ANCHE—> Coronavirus, Fca: al via la produzione di mascherine