Leclerc in Ferrari anche al cinema: il modello scelto per il corto di Lelouch

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:09
28

Vicino il debutto di Charles Leclerc al cinema: il monegasco sarà prontagonista del nuovo corto diretto da Claude Lelouch, che sarà girato nel Principato il prossimo 24 maggio.

Leclerc al cinema
La Ferrari SF90 Stradale, la prima ibrida del “Cavallino”

È davvero il momento di Charles Leclerc, chiamato non solo a dare il massimo non appena la stagione prenderà il via, ma sempre più apprezzato anche al di fuori della pista. Il ferrarista, infatti, ora che è stato ufficializzato l’addio a Sebastian Vettel a partire dal 2021, avrà inevitabilmente gli occhi puntati addosso e dovrà quindi confermare quando di buono ha fatto nella sua prima stagione con la scuderia di Maranello.

L’attenzione nei suoi confronti è confermata anche dalla scelta di uno stilista importante come Giorgio Armani, che ha deciso di puntare su di lui come testimonial della sua collezione di abitui misura. Ma non è finita qui: ora si avvicina anche il suo debutto nel mondo del cinema.

Leclerc e Sainz
Foto: Getty Images

Potrebbe interessartiLeclerc, l’uomo e il campione: il racconto degli amici del pilota della Ferrari

Leclerc al cinema – Ecco quale sarà il suo ruolo

Tanto per cambiare, anche nel cortometraggio diretto dal regista transalpino, Claude Lelouch, in cui avrà la possibilità di recitare, il monegasco sarà chiamato a guidare. E lo farà anche in questa occasione con una Ferrari: la scelta è ricaduta sulla SF90 Stradale, la prima ibrida del “Cavallino”.

La location scelta è una delle più apprezzate anche da chi non ama seguire con assiduità la Formula Uno. Si correrà infatti tra le strade del Principato di Monaco, quelle che solitamente ospitano il Gran Premio. E la data scelta non è casuale: appuntamento il 24 maggio, giorno in cui avrebbe dovuto tenersi la gara. La vettura presenta una potenza di 1.000Cv e un carico aerodinamico da 390kg a 250 km/h.

Il lavoro cinematografico avrà anche un importante carattere simbolico. La Ferrari punta infatti a dare il via a una nuova fase, quella in cui ci potremo mettere alle spalle le tristi settimane di lockdown anche se dovremo continuare a comportare con grande cautela. Proprio per questo il corto sarà espressione anche della volontà di tornare in pista di tutti i piloti, in vista del via che dovrebbe scattare a luglio.

Leggi ancheLeclerc, che combini: fidanzata fuori di casa.. per il GP virtuale