SpaceX, destinazione Marte: il progetto degli spazioporti galleggianti

SpaceX, destinazione Marte: in arrivo il progetto degli spazioporti galleggianti. Verranno utilizzati anche per i voli supersonici da un punto all’altro della Terra

SpaceX spazioporti galleggianti
SpaceX, destinazione Marte: il progetto degli spazioporti galleggianti (Foto: Getty)

SpaceX sta assumendo esperti nelle operazioni offshore a Brownsville, in Texas, secondo quanto riportato dai media locali nella giornata di martedì. Lo scopo è aiutare l’azienda a sviluppare e costruire porti spaziali galleggianti che forniranno siti di lancio per i veicoli di classe Super Heavy dell’azienda. SpaceX utilizzerà questi missili più grandi per portare i suoi prossimi carichi verso la Luna, su Marte o anche per viaggiare a velocità supersoniche qui sulla Terra. 

Musk ha dichiarato su Twitter che questo era lo scopo del nuovo annuncio di lavoro. L’agenzia spaziale dell’imprenditore sudafricano ha precedentemente mostrato i concetti del suo prossimo lanciarazzi Super Heavy, abbinato alla sua navicella. I viaggi terrestri ipersonici potrebbero ben presto diventare realtà, portandoci da un’estremità all’altra del nostro pianeta in appena due ore.

Finora questi concetti erano solo affidati a rendering, e non sapevamo quale fosse il piano relativo alle basi di partenza che avrebbero utilizzato per viaggiare.

Starship e Super Heavy vengono sviluppati principalmente per aiutare SpaceX e Musk a realizzare il loro obiettivo di portare umani su Marte, al fine di colonizzare quella e altre destinazioni spaziali, tra cui la Luna, per “rendere l’uomo una specie interstellare”. Ma mentre questi obiettivi possono sembrare fuori dalla portata della maggior parte delle persone, lo scopo dell’azienda di utilizzare lo stesso veicolo spaziale per diversi spostamenti, ridurrebbe di gran lunga il costo dei viaggi supersonici, rendendoli commercialmente appetibili.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> SpaceX impressiona Volkswagen,il CEO si sbilancia: “Prendiamo esempio”

SpaceX, prossima destinazione Marte: in arrivo il progetto degli spazioporti galleggianti

SpaceX
SpaceX, destinazione Marte: il progetto degli spazioporti galleggianti (Foto: Getty)

Il trasporto spaziale punto-punto non è un nuovo concetto e altri, al di là di SpaceX, stanno lavorando allo sviluppo di modi per realizzarlo. L’idea è che viaggiando ai margini o al di là dell’atmosfera terrestre, è possibile ridurre notevolmente il costo del carburante e la durata del volo, percorrendo la distanza tra New York e Parigi, per esempio, in meno di un’ora. In effetti, durante una presentazione del 2017 Musk affermò che il trasporto da punto a punto con la sua astronave poteva raggiungere qualsiasi città sulla Terra da qualsiasi altro luogo in meno di un’ora.

SpaceX ha sviluppato Starship in Texas, vicino a Brownsville, dove questo nuovo annuncio di lavoro è alla ricerca di ingegneri delle operazioni offshore. La società ha ampliato il suo sito di test e sviluppo nell’area e ha anche cercato di aumentare le risorse dedicate alle sue operazioni nello stato.

Musk non ha condiviso molto di più sui piani, ma ha lasciato intendere che questi spazioporti potrebbero essere simili a delle enormi petroliere galleggianti. Un film di fantascienza che presto diventerà realtà.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> OctaGrabber, il robot di SpaceX che stabilizza il Falcon9: video in azione