IndyCar, arriva l’Aeroscreen: piloti totalmente coperti sulla monoposto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:16

Un importante cambio estetico, ma anche un upgrade a livello di sicurezza. L’Aeroscreen è la novità nell’IndyCar che è stata apportata alle monoposto

indycar aeroscreen
IndyCar, arriva l’Aeroscreen (Getty Images)

L’IndyCar è pronta ad apportare una importante modifica alle monoposto che, oltre a dare loro un nuovo tocco estetico, aiuterà a migliorare i livelli di sicurezza per i piloti. Si tratta dell’adozione obbligatoria del sistema Aeroscreen, una sorta di cupolino in in policarbonato con anima in titanio.

La decisione è ormai ufficiale, tanto che già dall’esordio in pista al Texas Motor Speedway i piloti hanno gareggiato con le nuove auto chiuse. Questo nuovo sistema è stato studiato e progettato da Red Bull Advanced Technologies, in collaborazione con Dallara e con IndyCar stessa. L’obiettivo è quello di rendere le monoposto maggiormente sicure sia per quanto riguarda i circuiti ovali che quelli stradali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Pneumatici Auto: Pumpit il dispositivo portatile per gonfiarli, come funziona

IndyCar, l’Aeroscreen per la sicurezza dei piloti: “Un livello successivo”

indycar aeroscreen
Si tratta di un cupolino che offrirà maggior sicurezza ai piloti (Getty Images)

Si tratta di una novità certamente non da poco. Con l’Aeroscreen – progettato da Red Bull Advanced Technologies e Dallara – i piloti che gareggiano in IndyCar potranno godere di un vero e proprio cupolino sopra la loro testa. Una protezione a 360 gradi in policarbonato e titanio, che rende le monoposto molto simili a quelle di LeMans e Daytona. La novità è già scesa in pista, in occasione della gara di due settimane fa al Texas Motor Speedway.

Andy Damerum, uno dei responsabili delle fasi di sviluppo di RBAT, si è detto molto soddisfatto del lavoro fatto per sviluppare l’Aeroscreen: “Un progetto simile all’Halo, che ha dimostrato di prevenire gravi danni in F1” spiega Damerum: “Abbiamo visto che anche subendo carichi molto forti, il livello di sicurezza è altissimo! Anche per i detriti più piccoli“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> McLaren Senna livrea Marlboro, un salto negli anni ’90 – Foto