Nascar, razzismo nei confronti di Bubba Wallace: cappio trovato nel suo box

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:24

Nascar, agghiacciante episodio di razzismo nei confronti di Bubba Wallace, unico pilota di colore della competizione: trovato un cappio nel suo box

bubba wallace
Nascar, Bubba Wallace vittima di un gesto razzista (Getty Images)

In uno dei periodi più delicati della storia recente degli Usa, segnato da proteste e manifestazioni contro il razzismo che vanno avanti da settimane, un nuovo bruttissimo episodio fa parecchio discutere. Bubba Wallace, unico pilota di colore della Nascar, era pronto a scendere in pista per la gara in programma sul Superspeedway di Talladega, in Alabama.

Poco prima della partenza, però, il pilota ha trovato un cappio nel suo box. Un episodio decisamente spregevole e di cattivo gusto, soprattutto in un periodo come questo. Il gesto è stato immediatamente condannato dalla competizione, che ha così commentato in una nota. “Si tratta di un atto atroce, siamo seriamente indignatisi legge: “In Nascar non c’è spazio per il razzismo, troveremo i responsabili quanto prima“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ben Godfrey morto, incidente fatale per il pilota Superbike

Nascar, cappio nel box di Bubba Wallace: “Non mi arrenderò”

bubba wallace
Trovato un cappio nel suo box (Getty Images)

A poche ore dal terribile gesto che ha colpito Bubba Wallace, pilota di colore della Nascar, continuano ad arrivare messaggi di condanna per quanto accaduto, a partire dalla vittima della vicenda. “Quello che è successo mi lascia veramente rattristato e schifato, dobbiamo continuare a lottare contro il razzismo” ha scritto Wallace su Twitter: “Non mi arrenderò, dobbiamo continuare a sostenere questa battaglia, solo così ne usciremo“. Solo poche settimane fa, il pilota della Nascar si era mosso in prima linea per la rimozione dalle piste della bandiera confederata, simbolo degli Stati schiavisti nel sud degli Usa.

Non sta mancando il supporto anche da grandi personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo. Tra questi, c’è la stella NBA Lebron James, che da tempo si sta muovendo nella battaglia contro il razzismo. “Sappi che non sei solo Bubba, sei mio fratello!” ha commentato il giocatore dei Lakers: “Sono così orgoglioso di te, continua a prender parte alla lotta per un cambiamento in America“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Porsche 911 in versione elettrica: tutte le difficoltà del progetto