F1, Red Bull test a Silverstone senza Verstappen: il motivo dell’assenza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:29
53

La Red Bull ha organizzato una giornata di test a Silverstone. In pista però solo Alexander Albon. I motivi dell’assenza di Verstappen

F1, Red Bull test a Silverstone senza Verstappen: il motivo dell'assenza
F1, Red Bull test a Silverstone senza Verstappen: il motivo dell’assenza

Max Verstappen sarà uno dei pochi piloti ad iniziare la stagione 2020 senza aver guidato una versione attuale o passata della sua monoposto durante il lockdown. L‘olandese infatti non è presente a Silverstone dove la Red Bull ha organizzato un test e un “Filming Day” prima dell’inizio del campionato in Austria.

Questi test, come quello organizzato dalla Ferrari a Fiorano con le monoposto del 2018, servono ai piloti per ritrovare le sensazioni dell’abitacolo e della pista dopo le tante gare virtuali e a rendere tutti, staff compreso, più familiari con i protocolli delle gare a porte chiuse.

Alex Albon dunque correrà da solo in Gran Bretagna. La questione non riguarda le dinamiche interne del team. E’ una decisione logistica legata alle norme in vigore in Gran Bretagna in cui chi arriva dall’estero deve restare in quarantena obbligatoria per 14 giorni. Per essere in pista a Silverstone, dunque, Verstappen avrebbe dovuto lasciare la sua casa di Monaco a inizio giugno.

Leggi anche – Verstappen, i sorpassi più entusiasmanti con la Red Bull – VIDEO

F1, la Red Bull in pista a Silverstone

Nelle ultime settimane, la Mercedes ha svolto un test con le vetture del 2018 in Gran Bretagna. Hamilton e Bottas sono riusciti ad entrare nei confini nazionali subito prima della quarantena. Anche la Renault, come la Ferrari, ha portato in pista le vetture del 2018 guidated a Ricciardo e Ocon al Red Bull Ring in Austria.

Per la scuderia, tuttavia, sarebbe stato complicato organizzare un test simile in quanto allora le monoposto montavano ancora i motori Renault, prima del passaggio alla Honda. Inoltre, si legge su Motorsport.com, un “filming day” all’estero sarebbe stato possibile anche lontano dalla Gran Bretagna, ma limitato a soli cento chilometri in pista.

Il team, per questo, ha preferito girare a Silverstone con meno restrizioni con il solo Albon.

Leggi anche – Verstappen: “Hamilton? Non tutti vincerebbero in Mercedes”. Gli esclusi