MotoGP, quale futuro per Dovizioso? Il manager si sbilancia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:48
18

Andrea Dovizioso è al momento in scadenza con la Ducati e il suo futuro resta incerto, ma il manager Simone Battistella sembra essere ottimista

futuro Dovizioso
Foto: Getty Images

La Ducati sembra essere arrivata a un bivio. La scuderia di Borgo Panigale sogna di insidiare con maggiore tenacia la leadership della Honda, al momento incontrastata e destinata a partire con i favori del pronostico anche nella stagione che partirà a breve. Mentre l’addio con Danilo Petrucci deve essere solo formalizzato (il ternano è a un passo dalla KTM), diverso sembra il destino di Andrea Dovizioso, ormai da otto anni con il team italiano, ma che ancora non è riuscito a conquistare alcun successo iridato.

I colloqui tra le parti per permettere un accordo che possa permettere di proseguire insieme vanno avanti, anche se Gigi Dall’Igna, direttore generale di Ducati Corsi non ha nascosto le difficoltà. Più ottimista sembra essere invece il manager del pilota, Simone Battistella, che sta lavorando affinché l’epilogo possa essere positivo. E pur non avendo ancora certezza assoluta (finchè non c’è la firma è bene non sbilanciarsi troppo), le possibilità che la collaborazione vada avanti sarebbero altissime.

Simone Battistella, manager di Andrea Dovizioso (Foto: Getty Images)

Quale futuro per Andrea Dovizioso? Le importanti parole di Battistella

Mancano ormai poche settimane al via della stagione del Motomondiale e partire con la sicurezza di cosa si farà nel 2021 per chi ha un contratto in scadenza potrebbe essere importante per spingere a dare ancora di più in pista. Tra questi c’è anche Andrea Dovizioso, ormai da otto anni una vera sicurezza in casa Ducati. Nonostante i dubbi sorti nelle ultime settimane, il manager del forlivese appare ottimista.

Per me al 99% rinnoveremo” – sono le sue parole in un’intervista rilasciata ai microfoni de La Gazzetta dello Sport. E il rinnovo potrebbe essere davvero imminente: “Il primo passo che abbiamo fatto è stato rinegoziare i termini dell’accordo per la stagione che sta per partire, lo abbiamo ritenuto doveroso in virtù della situazione attuale – ha detto ancora Battistella -. Questo è un passo importante proprio per evitare ogni tipo di disguida in vista di ogni possibile discorso che riguarda il 2021“.

Parole di questo tipo suonano davvero importanti, ma sembrano essere differenti con quelle pronunciate recentemente da Dall’Igna: “Abbiamo parlato, questo mi ha permesso di capire che in Ducati erano favorevoli con l’accordo raggiunto, ma non è arrivato qualcosa di scritto. Qui erano presenti indicazioni precise su una possibile offerta, ma si tratta di una situazione affrontata il mese scorso, prima che potessimo arrivare all’accordo per il 2020“.

L’obiettivo del manager è quello di formalizzare la situazione il prima possibile: “Mi auguro che il rinnovo arrivi prima di Jerez (la gara è prevista il 19 luglio), poter contare su elementi come concentrazione e sintonia sarebbe importante per gareggiare senza difficoltà. Mi auguro che ci possa essere lo stesso fine da entrambe le parti. Lui è super motivato, non è giusto mettere in discussione questo aspetto, si è infatti allenato tantissimo, è nello stato migliore di forma da quando lo conosco” – ha concluso.

Potrebbe interessarti – Valentino Rossi e il terrore del ritiro, Pernat spiega le differenze con Dovizioso