Bonus mobilità e app fraudolente: il monito del Ministero sui rimborsi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:53

Bonus mobilità, il Ministero dell’Ambiente mette in guardia dall’utilizzo di applicazioni per la richiesta di rimborso

Bonus mobilità e applicazioni fraudolente: il monito del Ministero su rimborsi e app
Bonus mobilità e app fraudolente: il monito del Ministero sui rimborsi

Il bonus mobilità è un tema molto caldo tra i cittadini italiani, soprattutto quelli che hanno già acquistato un mezzo “ecologico” ed ora sono pronti a chiedere il rimborso. Il mercato della truffa è sempre dietro l’angolo e tanti sono pronti ad approfittare di qualsiasi soluzione per truffare. Ecco perché è arrivato un monito direttamente dal ministero dell’Ambiente. Il dicastero, in una nota, ha chiaramente spiegato come bisogna diffidare da app e siti web esterni che promettono rimborsi per il bonus mobilità. L’unico canale ufficiale sarà quello riconducibile al sito ufficiale del ministero, con attivazione a breve.

Il Decreto Rilancio è stato approvato già due mesi fa ed ora si attendono notizie sulle procedure ufficiali da intraprendere per richiedere il bonus. Proprio le lungaggini burocratiche hanno visto la nascita di siti ed app – chiaramente fraudolenti – con fake news sulla procedura.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ducati e-Scrambler, la nuova e-bike di Borgo Panigale: Foto e Video

Bonus mobilità: quando si potrà richiedere?

Bonus mobilità e applicazioni fraudolente: il monito del Ministero su rimborsi e app
E-bike (Getty Images)

Il Ministero dell’Ambiente ha comunicato come la comunicazione per richiedere il bonus mobilità sarà annunciata con grande anticipo; l’obiettivo è infatti regalare tutto il tempo necessario ai cittadini per preparare le pratiche e chiaramente presentarle con tutta la documentazione necessaria. Possibile che la procedura potrà essere attiva tra metà e fine agosto; ancora qualche settimana, quindi, per poter richiedere la restituzione del 60% dell’importo speso per acquistare un veicolo elettrico, biciclette e monopattini in primis.

Il dicastero ha anche spiegato come le app ed i siti fraudolenti nati nelle ultime settimane, saranno segnalati alle autorità competenti.

LEGGI ANCHE >>> Volkswagen, in arrivo il monopattino Steetmate: i dettagli del progetto