F1 GP Silverstone, Kvyat penalizzato sulla griglia: il motivo della decisione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:42
20

Nel GP di Silverstone, Daniil Kvyat sarà penalizzato sulla griglia di cinque posizioni. Brutta tegola per il pilota dell’Alpha Tauri

F1 Gp Silverstone, Kvyat penalizzato sulla griglia: il motivo
F1 Gp Silverstone, Kvyat penalizzato sulla griglia: il motivo

Il Gp di Silverstone inizierà con una tegola per Daniil Kvyat. Il pilota dell’Alpha Tauri, infatti, è stato penalizzato di cinque posizioni in griglia per aver sostituito la scatola del cambio sulla sua AT01. Il russo sconterà la penalizzazione sul circuito inglese perché ha concluso la gara disputata due settimane fa in Ungheria. Il regolamento vuole ogni scatola del cambio debba essere utilizzata per sei Gran Premi consecutivi prima di essere sostituita. Il suo team mate Pierre Gasly, invece, non incorrerà nella penalizzazione perché, nonostante abbia sostituito anche lui il cambio, non ha terminato la sua gara in Ungheria.

Kvyat, quindi, dovrà impegnarsi ancora più a fondo nelle qualifiche per non partire da una posizione altamente penalizzante che possa pregiudicare la sua gara di domani.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> LIVE F1 GP Silverstone, Prove Libere in diretta: Stroll precede Albon

Gp Silverstone, Kvyat penalizzato: i suoi risultati nelle libere

F1 Gp Silverstone, Kvyat penalizzato sulla griglia: il motivo
Daniil Kvyat (Getty Images)

Daniil Kvyat, nelle prove libere, non ha certo realizzato tempi indimenticabili. La prima sessione, che ha visto Max Verstappen ottenere il miglior tempo, è stata chiusa in decima posizione con un tempo di 1:28.868 e quasi un secondo e mezzo di ritardo dal battistrada. Sono 21 i giri disputati con due set di gomme medie ed altrettanti di gomme soft.

Nella seconda sessione, invece, il russo ha chiuso al 15mo posto con il tempo di 1:28.426, oltre un secondo di ritardo dal leader Lance Stroll su Racing Point. Kvyat ha disputato 29 giri ed utilizzato due set di gomme soft e tre di hard.

LEGGI ANCHE >>> F1 GP Silverstone: novità per la Renault di Ricciardo, la decisione