GP Silverstone Highlights Qualifiche: sintesi e immagini | VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:23

Cambia la pista ma da Spielberg, a Budapers a Silverstone non cambia il risultato complessivo. Le Mercedes dominano e giocando una gara a parte che nessuno riesce ad avvicinare nemmeno lontanamente.

GP Silverstone Hamilton
Lewis Hamilton conquista la sua 91esima pole position in carriera (Getty Images)

Novantunesima pole position per Lewis Hamilton che infila di nuovo il miglior tempo assoluto e il nuovo record della pista: ottava pole consecutiva, centesima prima fila con la Mercedes. Tutto perfetto se si considera che il campione del mondo era partito molto sottotono.

GP Silverstone terra di conquista per Hamilton

A dimostrare che le Mercedes non erano decisamente quelle delle prove libere, ci aveva già pensato Bottas che aveva limato il suo stesso record della pista in Q2. Al primo giro buono Hamilton migliora ancora il primato con un 1.24.616 che ricaccia indietro di oltre un secondo tutti gli avversari, pure Verstappen. Poi, non contento, si migliora di altri tre decimi. A Bottas non basta un giro da paura che senza Hamilton varrebbe il record della pista.

Gli altri corrono per conto loro: Leclerc, nonostante un’uscita dal box che potrebbe costargli cara per una penalizzazione per unsafe release, segna il quarto miglior tempo con un ultimo giro capolavoro. Lando Norris, sempre in grande evidenza riesce a scavalcare Stroll ma non a insidiare Verstappen oltre un secondo alle spalle delle Mercedes. Vettel, reduce da un calvario nelle prove libere si accontenta di una decima posizione che sembra poco ma considerando quanto poco ha girato è la sufficienza.

LEGGI ANCHE >  LIVE F1 GP Silverstone, Qualifiche in diretta: Hamilton ennesima pole, Leclerc ottimo quarto

I primi esclusi, la penalizzazione di Kviat

Dalla Q2 non passano come prevedibile Gasli e Kviat, che dovrà partire con la penalizzazione di cinque posti in griglia di partenza (sarà19esimo) dopo la sostituzione del cambio. La vera delusione è la Racing Point: Stroll si salva, ma non Hulkenberg che chiude la sua prima qualificazione con un onorevole tredicesimo posto considerando che in meno di ventiquattro ore è riuscito a salire in macchina, chiamato d’urgenza dopo la positività al COVID-19 di Sergio Perez quando era ancora in vacanza. Si deve accontentare anche Alexander Albon che per tutta la giornata, fin dalle prove libere, soffre problemi derivati dal crash di ieri nella seconda sessione di prove libere e una certa insicurezza di fondo.

La Q1 si era chiusa invece con l’eliminazione dei soliti noti: le due Alfa Romeo, con Raikkonen che non riesce mai a scrollarsi di dosso un peso evidente e si trova di nuovo alle spalle anche di Giovinazzi. Le due Haas, ancora una volta poco competitive nonostante un paio di tentativi di Magnussen, e Latifi che esce di pista nell’unico giro in cui tentava il tutto per tutto.

LEGGI ANCHE > F1 GP Silverstone, griglia di partenza: Hamilton pole, Leclerc 4°

CLICCA QUI PER VEDERE GLI HIGHLIGHTS DELLE QUALIFICHE DEL F1 GP DI SILVERSTONE