Alex Zanardi compie 54 anni: pioggia di auguri sui social per il Campione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:24

Alex Zanardi, compleanno in ospedale per il Campione: dal mondo della politica agli sportivi, pioggia di auguri per il neo 54enne

Alex Zanardi
Alex Zanardi (Getty images)

E’ il 23 ottobre, il giorno del compleanno di Alex Zanardi. Una ricorrenza che arriva in un momento davvero particolare, considerato come l’ex pilota sia ricoverato dallo scorso 19 giugno, maledetto giorno in cui ebbe un gravissimo incidente durante la gara “Obiettivo Tricolore” di handbike. Da allora non è si più ripreso; ha subìto quattro interventi chirurgici e cambiato ospedali. Dallo scorso luglio è al San Raffaele, nel reparto di terapia semi-intensiva, lì dove ha già iniziato a lavorare. E’ un combattente Zanardi, la vita gli ha riservato quest’ennesima sfida e lui ha tutta l’intenzione di uscirne vincitore, sostenuto dall’affetto in primis di sua moglie Daniela e del figlio Niccolò ma anche da tutti i suoi tifosi che si sono stretti attorno a lui. E sono davvero migliaia gli auguri di buon compleanno, con i social davvero impazziti per lui.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> LIVE Zanardi, le condizioni: Alex stabile, il particolare compleanno del campione

Alex Zanardi, auguri speciali per lui

Alex Zanardi
Alex Zanardi (Foto: Getty)

Il Campione paralimpico è considerato un esempio da seguire ed unisce proprio tutti; e così non deve sorprendere se anche i politici, bipartisan, abbiano voluto dedicare un pensiero a lui. “Auguri di buon compleanno, ogni parola sarebbe di troppo” il messaggio scritto da Matteo Renzi. “Siamo con lui” ha concluso il leader di Italia Viva.

Messaggi, ovviamente, anche dal CONI che, nel tweet, ha voluto utilizzare proprio le parole del Campione; immancabili anche gli auguri della Federciclismo a cui ha portato tanto lustro con medaglie d’oro, titoli iridati ed olimpici. Alex, però, è un campione amatissimo da tutti e sui social in tanti hanno dedicato un messaggio al neo 54enne; un buon compleanno seguito, però, soprattutto dall’invito a non mollare ed alla voglia di rivederlo presto in strada a combattere con la maglia azzurra addosso.