Auto a Metano, distributori self service quasi pronti: come usufruirne

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:30

Tra qualche settimana, sarà attivo il portale online per il rifornimento self service dedicato alle auto a metano.

Fiat Panda Auto a Metano
(Foto: Wheelsage)

E’ ormai quasi tutto pronto per i distributori self service di metano. A tal proposito, è stato ideato un portale online con cui si potrà avere a disposizione tutte le informazioni utili sul servizio. www.iovadoametano.it entrerà in attività tra qualche settimana, dopo che anche il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha dato il via libera. Si trattava dell’ultima approvazione necessaria, dopo quella, già concessa, dai dicasteri dell’Interno e dello Sviluppo Economico.

La nuova piattaforma di riferimento per il settore nazionale della mobilità a gas e a biometano permetterà all’Italia di allinearsi alle direttive europee, come previsto dal DL 257/2017. Una soluzione, quella stabilita dall’UE, che consentirà di accelerare nel Vecchio Continente la diffusione dei combustibili ecosostenibili.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Auto a Metano, in arrivo i distributori self service: come funzioneranno

Auto a Metano, distributori self service pronti al debutto: un portale online per il servizio

Stazione Servizio
(Foto: Getty)

Si tratta di un progetto che ha preso piede soprattutto dopo il decreto interministeriale del 2019, con cui si stabiliva il quadro regolamentare per i distributori self service di gas. Una soluzione necessaria, in quanto l’Italia dispone del maggior numero di auto a metano – circa un milione – immatricolate in Europa.

Adesso, il tutto sta per concretizzarsi, con il sito, fornito da Snam, che provvederà a istruire gli utenti su questa nuova modalità di rifornimento. Istruzioni che saranno altresì presenti nella stazione di servizio.

Per poter rifornire di gas la propria vettura, bisognerà quindi registrarsi sul sito preventivamente, che darà inoltre la possibilità di seguire un video tutorial su come fare il pieno di metano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Auto elettriche, batteria ricaricata in 6 minuti: il metodo Postech