Moto 2, lotta per il Mondiale: le combinazioni per Bastianini, Marini, Bezzecchi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:48

Moto 2, finale di stagione incertissimo. Bastianini guida la classifica. Lowes, Marini e Bezzecchi sono ancora in corsa. Le combinazioni

Moto 2, lotta per il Mondiale: le combinazioni per Bastianini, Marini, Bezzecchi
Moto 2, lotta per il Mondiale: le combinazioni per Bastianini, Marini, Bezzecchi

Sulle montagne russe di Portimao, un tracciato con continui saliscendi che ha regalato grandi emozioni e divertimento anche in Formula 1, si deciderà la stagione della Moto 2. Al Grande Premio MEO de Portugal, questo il nome ufficiale del gran premio che conclude il 2020, quattro piloti hanno ancora chance di diventare campioni del mondo.

In testa al Mondiale c’è l’italiano Enea Bastianini (Italtrans Racing Team) che mantiene 14 punti di vantaggio su Sam Lowes (EG 0,0 Marc VDS). I due esponenti dello SKY Racing Team VR46, Luca Marini e Marco Bezzecchi, devono recuperare rispettivamente 18 e 23 punti. E’ una missione quasi impossibile, ma per la matematica sono in gioco anche loro.

Vediamo allora tutte le possibili combinazioni per questa lotta a quattro destinata ad accontentarne solo uno.

Leggi anche – Moto2, Luca Marini realista: “Vincere il Mondiale sarebbe un’impresa”

Moto 2, tutte le combinazioni per il titolo Mondiale

Moto 2, lotta per il Mondiale: le combinazioni per Bastianini, Marini, Bezzecchi
Moto 2, lotta per il Mondiale: le combinazioni per Bastianini, Marini, Bezzecchi

Enea Bastianini è sicuro di conquistare il titolo mondiale arrivando nelle prime quattro posizioni a Portimao. In questo caso, sarebbe matematicamente irraggiungibile per tutti.

Può comunque diventare campione del mondo anche con un piazzamento peggiore, ma avrebbe bisogno di risultati favorevoli. Vincerebbe infatti il titolo anche se arrivasse tra il quinto e l’ottavo posto, a patto che Lowes non vinca.

Se arrivasse nono, dovrebbe sperare che non vincano né Lowes né Marini.

Potrebbe rimanere in vetta anche con un piazzamento tra la nona e la tredicesima posizione, ma in questo caso ha bisogno che Lowes non finisca oltre il terzo posto e Marini non ottenga la vittoria a Portimao.

Più complessa la situazione se il leader del Mondiale dovesse finire dal tredicesimo posto in giù: in questo scenario, sarebbe campione del mondo se Lowes non terminasse sul podio, Marini non andasse oltre il terzo posto e Bezzecchi non vincesse.

Le speranze di Lowes sono inevitabilmente legate al risultato di Bastianini. Arrivando primo, sarebbe campione se Bastianini non andasse oltre la quinta posizione. Con un secondo posto, dovrebbe sperare che non vinca Marini e che Bastianini non finisca sopra la decima posizione. In questo caso, i due arriverebbero a pari punti, il britannico però con più secondi posti sarebbe campione.

Con un terzo posto, infine, Lowes sarebbe campione solo se Bastianini finisse non più di 14°, Marini non salisse sul podio e Bezzecchi non vincesse il gran premio.

Più stretta la via verso il titolo di Marini che può nutrire speranze solo arrivando primo o secondo. Ma vincendo a Portimao, deve sperare in un Bastianini al massimo nono. Con un secondo posto, in un Bastianini al massimo 14° e un Lowes fuori dalla top 2.

Marginali le possibilità di Bastianini che ha una sola combinazione utile. Deve vincere, con Bastianini al massimo 14° e Marini al massimo terzo.

Leggi anche – Luca Marini pronto per la MotoGP: sfida lanciata a Valentino Rossi