Ferrari, Binotto suona la carica: l’obiettivo per il finale di stagione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:48

Ferrari, Binotto suona la carica: l’obiettivo per il finale di stagione è lasciare il desolante sesto posto nel mondiale costruttori. A tre gare dal termine è ancora viva la possibilità di arrivare terzi

Mattia Binotto
Ferrari, Binotto suona la carica: l’obiettivo per il finale di stagione (Foto: Getty)

Il Gran Premio del Bahrain è alle porte e nonostante Hamilton e la Mercedes abbiano già chiuso il discorso per i due mondiali, non mancano gli spunti. Primo fra tutti la corsa al terzo posto nel Costruttori che coinvolge Racing Point, McLaren, Renault e Ferrari. La scuderia del Cavallino è distanziati di 24 punti dal team di Lawrence Stroll (154 a 130) e spera ancora di risollevare una stagione fin qui disastrosa. La buona iniezione di fiducia raccolta in Turchia, con il podio di Vettel e il quarto posto di Leclerc, hanno donato nuova linfa in vista del round di Sakhir. Non ci saranno grandi aggiornamenti dal punto di vista tecnico (la testa è già rivolta al 2021) ma di certo la volontà di far bene su un circuito in passato congeniale alle caratteristiche della monoposto rossa.

Mancano ancora 132 punti a disposizione prima della definitiva bandiera a scacchi e raggiungere un piazzamento alle spalle di Red Bull e Mercedes potrebbe non essere un’utopia. Al di là del prestigio e del risultato sportivo, ballano anche diversi milioni di premi che fanno gola in un momento così difficile dal punto di vista economico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> F1 GP Bahrain, la scelta della Pirelli: le gomme per le prossime due gare

Ferrari, Binotto suona la carica: l’obiettivo per il finale di stagione

Binotto Ferrari
Ferrari, Binotto suona la carica: arrivare terzi nel Mondiale Costruttori (Foto: Getty)

Mattia Binotto probabilmente non sarà presente in Bahrain per il Gran Premio di domenica prossima. Dopo aver saltato l’appuntamento in Turchia, ancora una volta il team principal lascerà spazio decisionale al direttore tecnico Laurent Mekies. Un’assenza che si spiega con la volontà di preparare al meglio lo sviluppo della monoposto 2021 e non lasciare nulla di intentato per quella che dovrà essere la stagione del riscatto. Nel frattempo però c’è da salvare il salvabile e lasciare il sesto posto nella classifica dei Costruttori.

Binotto, attraverso delle dichiarazioni rilasciate alla testata svizzera Blick, ha spronato i suoi per questo ultimo scorcio di stagione.

Un sesto posto è difficilmente accettabile per la Ferrari. Spero che i progressi messi in mostra nelle ultime gare ci aiutino ad andare avanti. Dobbiamo chiudere nel migliore dei modi il 2020 prima di pensare al 2021“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ferrari, Binotto sulla power unit 2021: “Accorceremo il gap da Mercedes”