Stoner contro Dovizioso: pesante critica dell’ex campione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:02

L’ex pilota di MotoGP Casey Stoner critica anche Andrea Dovizioso, colpevole di lavorare poco e pensare troppo a social e immagine

dovizioso marquez stoner (1)
Dovizioso (Getty Images)

Non un anno indimenticabile per Andrea Dovizioso e forse il finale di stagione è ancora più amaro. Nella stagione che avrebbe potuto consacrarlo re della MotoGP, considerata anche l’assenza di Marquez, per l’ormai ex pilota Ducati è arrivato un non entusiasmante quarto posto in classifica e l’addio (almeno per il prossimo anno) alla classe regina.

Non ci sarà Dovizioso nel mondiale 2021 e per un ex pilota come Stoner non è neanche tanto una sorpresa. L’australiano non ha risparmiato critiche all’italiano ma anche agli altri attuali piloti del motomondiale, salvando praticamente solo Marc Marquez.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Dovizioso e l’addio alla Ducati: “Sono inc***” e spiega i motivi

Stoner accusa Dovizioso e gli altri: “Pensano troppo ai social”

stoner dovizioso marquez
Stoner (Getty Images)

Stoner in un’intervista rilasciata al Mundo non risparmia le critiche agli attuali piloti di MotoGP, includendo anche Andrea Dovizioso. E’ proprio a lui, e a Quartararo e Vinales, che fa riferimento quando parla di piloti che si sono persi per strada e che danno troppa importanza ai social: “Mi ha sorpreso vedere che, dopo gli errori fatti, molti piloti hanno continuato a sorridere – ha attaccato Stoner –. Quando correvo io non era così“.

Tempi cambiati e social e apparenza hanno acquisito importanza: “Non pensano tanto a ciò che accade in pista, ma sono contenti dei commenti su Instagram. Nessuno, tranne Marc Marquez, lavora duramente“.

Un capo d’accusa che porta Stoner anche a fare un’altra considerazione: “Se non avesse accelerato il rientro – ha dichiarato l’australiano –, avrebbe vinto il Mondiale pure disputando soltanto la metà delle gare“. Insomma per l’ex pilota lo spagnolo è per distacco il pilota migliore, senza per questo criticare il neo-campione del mondo Mir. L’unico ad essere risparmiato dalle sue pesanti critiche: “Magari non è quello con più talento e neanche il più veloce – il suo giudizio – ma è quello che lavora di più“.

LEGGI ANCHE >>> MotoGP, Dovizioso può far causa alla Ducati: le motivazioni