Auto, vendite in calo anche a gennaio 2021: i dati

Auto, vendite in calo anche a gennaio 2021: i dati del mercato italiano segnano ancora una contrazione dovuta alla pandemia di Covid

Vendita Auto
Auto, vendite in calo anche a gennaio 2021: i dati (Foto: Pixabay)

Il settore dell’Automotive ha subito durante la pandemia la contrazione più dura della sua storia recente. Una crisi che ha investito tutto il 2020 e che purtroppo sta continuando a mordere anche all’inizio del 2021. Per quanto riguarda il mercato auto italiano, secondo gli ultimi dati diffusi dall’Anfia. Rispetto al gennaio dello scorso anno la contrazione è stata del 14%, con un totale di 134.001 immatricolazioni registrate. 

Andando a scandagliare i numeri del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti possiamo notare come il calo più cospicuo riguarda le vetture ad alimentazione tradizionale (benzina e diesel). Con il segno positivo troviamo invece le elettrificate, con una crescita costante negli ultimi mesi. A subire il contraccolpo maggiore sono le macchine a benzina, con un meno 33%, seguite da vicino diesel, con un meno 31%. Anche il GPL è in flessione del 15% rispetto allo scorso anno. Il tutto viene bilanciato dalla crescita delle mild e full hybrid del 128%. Anche le totalmente elettriche di attestano attorno al +121%, potendo contare ovviamente sui bonus governativi introdotti nell’ultimo periodo.

LEGGI ANCHE >>> Mercato Auto, prezzi in aumento per nuove immatricolazioni: i dati 2020

LEGGI ANCHE >>> Ford, partnership con Google per Auto connesse: i dettagli

Auto, vendite in calo anche a gennaio 2021: crescono solo le elettriche

Mercato Auto
Auto, vendite in calo anche a gennaio 2021: i dati (Foto: Getty)

Per quanto riguarda i vari segmenti del mercato dell’auto, le immatricolazioni di gennaio 2021 segnano un calo soprattutto nelle medie (-30%) e nelle medie-inferiori (-31%), mentre le superiori sono sostanzialmente stabili (0,1%). Una contrazione significativa si segnala anche per le utilitarie (-13%), con i modelli di Fiat Panda e Fiat 500 che si confermano i più venduti.
Per quanto riguarda la categoria dei SUV, la contrazione è del 7%, con il neo Gruppo Stellantis a farla da padrone. Il 26% delle nuove immatricolazioni riguarda infatti vetture del consorzio FCA-PSA, con il modello Jeep Renegade in vetta alle vendite.

Intaccate anche le transazioni che coinvolgono le macchine sportive e di lusso, con un meno 22% per le prime e un meno 27% per le seconde, rispetto al gennaio 2020.