Max Verstappen, il giudizio a sorpresa: “Sono troppo noiosi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:30

Max Verstappen contento per non dover fare troppi giorni di test: le parole a sorpresa del pilota olandese della Red Bull

Max Verstappen
Max Verstappen (Getty Images)

La Formula 1 è pronta a tornare: ormai manca meno di un mese e il Mondiale 2021 prenderà il via in Bahrain. Prima però ci saranno i tre giorni di test, sullo stesso circuito, in cui le scuderie assaggeranno la bontà del (poco) lavoro che hanno potuto fare sulle monoposto. Sarà ancora un dominio Mercedes o ci sarà qualche vettura che riuscirà a impensierire Hamilton e Bottas? La Red Bull è la candidata principe ad assumere il ruolo di prima antagonista dei campioni del mondo, anche perché ha chiuso con un successo lo scorso anno.

Protagonista allora, come probabilmente oggi, Max Verstappen che vuole provare ad avvicinare i rivali, in attesa delle novità previste per il 2022. Intanto lo stesso pilota olandese ha rilasciato alcune dichiarazioni a Formula1.com, parlando proprio dei test in programma dal 12 al 14 marzo in Bahrain e andando controcorrente rispetto ai suoi colleghi.

LEGGI ANCHE >>> Max Verstappen, futuro in Mercedes: la risposta del pilota olandese

Max Verstappen: “Sei giorni di test troppo noiosi”

Verstappen e Horner
Verstappen e Horner (Getty Images)

Max Verstappen ha parlato anche dei giorni di test in programma tra due settimane in Bahrain, dopo il filming day della Red Bull. Il 23enne si è detto contento che siano stati dimezzati. Se tutti i piloti non vedono l’ora di andare in pista, l’olandese della Red Bull aspetta solo la gara: “Non vedo l’ora che arrivi il weekend della gara – ha affermato – anche se prima abbiamo tre giorni di test. Si tratta di un giorno e mezzo per pilota: non è molto ma non mi dispiace“.

Verstappen, infatti, spiega: “Ho pensato che sei giorni fossero un po’ troppi e un po’ noiosi“. Questo nonostante gli piaccia guidare una Formula 1: “Durante i test non c’è nessun elemento competitivo – spiega l’olandese –. Spero che il mio giorno e mezzo di testa vada bene perché è importante“.

L’obiettivo è percorrere quanto più chilometri possibili: “Questo è il modo per prepararsi al primo GP. In Bahrain potremo guidare su gomma da corsa e possiamo mettere a punto il giusto set-up“.