Lamborghini, il 3 maggio riapre il Museo MUDETEC: i modelli esposti

Lamborghini, il museo MUDETEC riaprirà al pubblico il 3 maggio con una nuova mostra: i modelli esposti

Museo Lamborghini
(Lamborghini media press)

Dopo la chiusura forzata dovuta alla pandemia, Lamborghini riaprirà il museo MUDETEC il prossimo 3 maggio, inaugurando la nuova mostra “Future is our legacy“. Il titolo è un omaggio alla propria tradizione, in cui passato e futuro del marchio si incontrano nei modelli usciti dallo stabilimento di Sant’Agata Bolognese.

La mostra coincide con due ricorrenze importanti: i 20 anni dall’inaugurazione del museo e il 50° anniversario dalla nascita della Countach. A questo iconico modello, Lamborghini ha riservato un ampio spazio all’interno della struttura.

Inoltre, i visitatori del museo potranno ammirare altri modelli storici, come Miura e Diablo, ma anche supercar più recenti, tra cui le ultime Essenza SCV12 e Vision GT.

LEGGI ANCHE >>> Lamborghini Essenza SCV12, svelata l’hypercar: potenza allo stato puro | Foto

Lamborghini riapre il Museo MUDETEC: le modalità di accesso

Museo Lamborghini
(Lamborghini media press)

All’entrata del museo, i visitatori troveranno un tunnel in cui potranno ascoltare il sound del motore V12, per poi proseguire su un percorso alla riscoperta dei modelli nati tra gli Anni Sessanta e Novanta, fino ad arrivare alle supercar più recenti. La visita si conclude con i modelli realizzati in serie limitata, come Reventon, Sesto Elemento, Veneno, Centenario e la Sian, la prima Lamborghini ibrida.

L’esperienza è arricchita da attività digitali e interattive, che consentiranno ai visitatori di approfondire le proprie conoscenze sui modelli della Casa bolognese. Presente altresì un simulatore di guida da provare.

Dunque, a partire dal 3 maggio, il museo rimarrà aperto tutti i giorni, dalle 9.30 alle 18.00, ad eccezione del 15 agosto e del 25 dicembre. In virtù delle misure restrittive a causa del virus, gli ingressi saranno contingentati fino ad un massimo di 12 persone ogni mezz’ora e l’uso della mascherina sarà obbligatorio.