LIVE F1 GP Olanda, Qualifiche in Diretta: Super pole per Verstappen, Ferrari in terza fila

F1 GP Olanda, in diretta live le Qualifiche dal circuito di Zandvoort con aggiornamenti su tempi e classifica in tempo reale

Max Verstappen F1 GP Olanda
Max Verstappen (Getty Images)

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA

Una Qualifica che ha regalato emozioni fino all’ultimo secondo; Verstappen conquista la pole nel Gran Premio di casa e la prima fila vedrà i due rivali uno accanto all’altro, con Hamilton staccato solo di 28 millesimi. Terza fila per le due Ferrari, con Leclerc davanti a Sainz, straordinario Giovinazzi settimo.

POLE POSITION VERSTAPPEN! Giro pazzesco per Max Verstappen che conquista la pole position nel Gran Premio di casa. Hamilton ad un soffio dal colpo, con soli 28 millesimi di distacco. Terzo Bottas, davanti a Gasly, le due Ferrari in quinta e sesta posizione. Settimo Giovinazzi.

16.20: Hamilton ad un soffio dalla pole: dietro per appena 28 millesimi.

16.20: Pole provvisoria per Verstappen: 1:08.885.

16.19: Leclerc è quarto con 1:09.537.

16.15: Le due Ferrari in pista per prime.

16.13: Piloti ai box per il cambio gomme e l’ultimo tentativo.

16.12: Hamilton terzo alle spalle anche di Bottas. Quarto Leclerc davanti al compagno di scuderia.

16.11: Subito acuto di Verstappen: 1:08.923.

16.09: Tutti in pista.

16.07: Q3 AL VIA: In palio la pole.

16.04: La Q3 partirà alle 16.07.

Qualifiche GP Olanda, la Q2

15.49: SESSIONE FINITA! La direzione gara ha deciso di chiuderla con circa 90 secondi di anticipo. Miglior tempo per Verstappen davanti a Leclerc e Gasly, in Q3 anche Giovinazzi. Eliminati Russell, Stroll, Norris, Latifi e Tsunoda.

15.48: BANDIERA ROSSA! La direzione gara, proprio come accaduto con Russell, ferma la sessione.

15.47: Ancora un brutto incidente per la Williams; stavolta è Latifi a finire contro le barriere in curva 13, proprio come capitato a Russell. Impatto, però, più violento stavolta e monoposto danneggiata.

15.46: SESSIONE RIPARTITA: In pista tutti i piloti ad eccezione di Giovinazzi, problema al dado della ruota anteriore destra per lui, e Leclerc. Dentro anche Russell che, evidentemente, non ha danneggiato ulteriormente la vettura.

15.45: La sessione, come comunicato dalla direzione gara, ripartirà alle 15.46 per gli ultimi 3’54”.

15.36: BANDIERA ROSSA. In seguito all’incidente di Russell, il direttore Masi ha sospeso la sessione.

15.36: Errore di Russell che stava spingendo tantissimo; in entrata di curva 13, perde il posteriore e finisce contro le barriere.

15.32: Seconda posizione per Charles Leclerc: 1:09.437 il tempo del monegasco, a tre decimi da Verstappen.

15.30: Tentativi anche per Hamilton e Bottas: i due Mercedes, in seconda e terza posizione, però, con gomma rossa, sono staccati di oltre sei decimi da Verstappen.

15.28: Max Verstappen impressionante: un tempo da paura per l’olandese: 1:09.071.

15.26: Il primo a scendere in pista è proprio Verstappen, in pista con la gomma rossa.

15.25: VIA ALLA Q2, caccia alla top 10.

Qualifiche GP Olanda, la Q1

FINE Q1: Le due Ferrari super, con Leclerc davanti a Sainz. Terzo Verstappen, sesto Hamilton. Esclusi Perez, Vettel, Kubica, Mick Schumacher e Mazepin.

15.18: Super Leclerc: il monegasco della Ferrari piazza il miglior tempo in 1:09.829. Alle sue spalle Sainz.

15.15: Mancano 2′ al termine: in pista tutti i piloti ad eccezione di Verstappen e Gasly.

15.14: I primi 15 piloti sono racchiusi in nove decimi.

15.11: Sainz, a rischio eliminazione, riesce a mettersi in ottava posizione, relativamente al sicuro.

15.10: Hamilton migliora il suo tempo e si mette a 78 millesimi da Verstappen.

15.08: Buono il temo anche di Charles Leclerc; al primo tentativo è quarto a poco più di tre decimi.

15.07: Arriva la risposta della Mercedes: Hamilton si piazza alle spalle di Verstappen distante ad un decimo ma con le gomme gialle.

15.06: Super tempo per Verstappen che, su gomma rossa, fa segnare un 1:10.036.

15.04: In pista tutti i big: dalle due Red Bull alle Mercedes fino alla Ferrari, compreso Sainz con i meccanici che hanno riparato la monoposto dello spagnolo a tempo di record.

15.00: VIA AL Q1: Semaforo verde ma i big restano ancora nei box.

In F1, dopo il caos della settimana scorsa in Belgio, si torna in pista, stavolta per il GP di Olanda sullo storico circuito di Zandvoort, a 36 anni dall’ultima volta. Lewis Hamilton è sempre il leader del Mondiale, ma con soli tre punti di vantaggio su Verstappen, dopo il successo assegnato all’olandese in Belgio, con metà punteggio, nonostante la gara sia durata due giri ed in regime di safety car.

Il campionato è però apertissimo e si preannuncia ancora battaglia tra i due. Ieri il pilota della Mercedes, nella seconda sessione di prove libere ha avuto un problema alla sua monoposto mentre oggi non è andato oltre il terzo tempo; Verstappen, invece, ha piazzato la zampata nella terza sessione andata in scena in mattinata davanti ad un muro arancione di suoi tifosi a regalare un colpo d’occhio pazzesco.

Buon passo sia per Red Bull che Mercedes (quest’ultima bene con le gomme gialle), la Ferrari – che ieri è stata super nella seconda sessione mostrando di poter essere competitiva in qualifica – ha patito un po’ oggi e nel passo gara. E grandi dubbi attorno a Sainz, finito a muro nelle FP3.

LEGGI ANCHE >>> Sainz, incidente nelle libere del GP di Olanda: Ferrari danneggiata – Video

F1 GP Olanda, si ritorna a Zandvoort

Dopo ben 36 anni dall’ultima volta si disputerà nuovamente il Gran Premio di Olanda. Era il 1985 e fu Niki Lauda a vincere, davanti a Prost e Senna. Messo nuovamente in calendario nel 2020, il Gran Premio saltò a causa del Covid.