F1 GP Monza, Verstappen risponde a Hamilton: le parole sull’incidente

F1 GP Monza, incidente Verstappen-Hamilton. La versione del pilota della Red Bull dopo il ritiro dalla Gara

Max Verstappen Red Bull F1
La Red Bull di Verstappen (Foto: Getty Images)

Il Gran Premio d’Italia si è concluso in anticipo per Max Verstappen e Lewis Hamilton, coinvolti in un incidente alla prima variante. L’olandese si è ritrovato fianco a fianco con il rivale in fondo al rettilineo e alle prime curve i due si sono toccati, con la Red Bull che sobbalza sopra la monoposto Mercedes andando fuori pista.

Dopo la gara, Hamilton ha lamentato un fastidio al collo e ha attribuito le colpe all’avversario. Tuttavia, in un’intervista a Sky Sport F1, Max ha sostenuto il contrario. In particolare, secondo lui, il pilota di Stevanage è reo di “non aver collaborato” abbastanza per affrontare insieme la curva per proseguire la corsa.

LEGGI ANCHE >>> F1 GP Monza, gli Highlights del Gran Premio: la sintesi della gara – Video

F1 GP Monza, la versione di Verstappen sull’incidente con Hamilton

Max Verstappen
Max Verstappen (Foto: Getty Images)

Mi ha spinto a sinistra già in frenata e poi visto che sono andato all’esterno ho sterzato, però lui continuava spingermi sempre più all’esterno – spiega Verstappen. A quel punto non c’era più margine per fare la curva e lui mi ha spinto contro il cordolo rialzato e ho alzato il posteriore ed è lì che ci siamo toccati. E’ un peccato che sia successo, però alla fine devono collaborare un po’ tutti e due per fare la curva“.

Dunque, questa la versione del pilota della Red Bull, che quest’anno sta lottando con tutte le sue forze per arrivare al titolo mondiale. In questo caso, però, la sua voglia di vincere, forse, lo ha portato a ritirarsi dalla gara. Tuttavia, secondo lui, si è comportato in maniera corretta in quelle circostanze: “Da parte mia penso di aver fatto tutto in modo corretto, ho cercato di affiancarlo in curva 2, è un po’ difficile da dire“.

Dopodiché, ha affermato di non essere arrabbiato per questo imprevisto: “Va bene così, sono le corse e sono cose che capitano“, rimandando ogni ulteriore giudizio alla commissione gara. “Giudicheranno gli steward se sia un incidente di gara o meno, se uno dei due l’avesse passata liscia sarebbe stato sicuramente meno positivo. Sicuramente ne parleranno e vedremo” ha dichiarato.

Infine, ha concluso: “Non è stato normale questo episodio, cerchiamo sempre di combattere, però c’era bisogno della collaborazione di entrambi per la fare la curva e non c’è stata quest’oggi“.