Kismet, il mega Yacht di Shahid Khan: il valore è stellare, che attrazioni a bordo

Kismet è il mega yacht di Shahid Khan magnate pakistano che è anche coproprietario del Fulham: i dettagli da star

Yacht
Yacht, immagine di repertorio Foto di JimboChan da Pixabay

Si chiama Kismet ed è il mega yacht di Shahid Khan, magnate pakistano che opera nel settore delle costruzioni e dell’automotive e impegnato anche nel mondo dello sport essendo co-proprietario del Fulham, club di Premier League, e dei Jacksonville Jaguars, franchigia della NFL. Qualcosa di più di una semplice barca e non soltanto per i 95 metri di lunghezza e per i 14 di larghezza.

A bordo di Kismet possono salire fino a 12 ospiti grazie alle cabine super lussuose. Inoltre c’è posto per 28 membri dell’equipaggio e i comfort non mancano di certo. Si va dalle classiche piscine al campo di basket, passando per un cinema, un eliporto ed un salone di bellezza. Costruito nel 2014 nei cantieri di Luerssen, il yacht di Shahid Khan batte bandiera Cayman Island ed ha un valore di circa 165 milioni di euro.

LEGGI ANCHE >>> Alfa Nero, lo Yacht con discoteca: salirci a bordo ha un costo stratosferico

Kismet, lo yacht usato come set cinematografico

Il Kismet è anche uno yacht che ambisce il ruolo da ‘star’. Lo fa perché nelle sue cabine ha ospitato Beyoncé, ma soprattutto perché è stato un set cinematografico. A bordo, infatti, sono state girate alcune delle scene di Six Underground, un film prodotto da Netflix con la regia di Michael Bay e la presenza di Ryan Reynolds e Melania Laurent.

shahid khan, proprietario di Kismet
Shahid Khan (Getty Images)

Clicca qui per le foto del Kismet

E sempre in tema di cinema e spettacolo, da segnalare un dettaglio da star presente a bordo. Le pareti, infatti, sono composte da ben 42 monitor singoli, ognuno dei quali da 140 centimetri. Gli stessi possono essere utilizzati per proiettare le immagini di eventi sportivi che coinvolgono le due squadre di Khan ma anche delle opere d’arte. Il yacht può anche essere affittato, ovviamente ad un prezzo da capogiro: un milione e duecentomila euro a settimana.