Superbike Argentina, altro passo di Razgatlioglu in Gara 1: ordine d’arrivo

Il turco della Yamaha Toprak Razgatlioglu conquista anche la prima gara in Argentina del mondiale di Superbike facendo un altro passo verso il mondiale

Dodicesima vittoria stagionale per Toprak Razgatlioglu (Getty Images)

Prosegue l’attacco di Razgatlioglu al regno di Jonathan Rea. Gara ancora una volta di grande consistenza del pilota turco Yamaha che ha tirato davanti a tutti dall’inizio alla fine una prima gara dominata nel GP di Argentina.

Superbike Argentina, dominio Razgatlioglu

É sempre più a rischio il dominio che sembrava inattaccabile di Jonathan Rea. La dodicesima vittoria stagionale di Toprak Razgatlioglu, la 18esima in carriera, pesa in modo significativo su una classifica del Mondiale Superbike dove ora il pilota della Yamaha vanta 29 punti di vantaggio con 99 punti da assegnare a quattro gare dal termine.

Gara senza storia. Razgatliolu impone fin dall’inizio un ritmo vertiginoso che vede Rea tenergli testa per un paio di giri. Poi il turco diventa inavvicinabile: e senza commettere errori va a vincere una gara senza storia.

LEGGI ANCHE > Superbike Portimao, Baz penalizzato: il podio spetta a Locatelli

Superbike Portogallo Rea
Jonathan Rea il suo mondiale Superbike è sempre più a rischio (Getty Images)

Compleanno felice

Il modo migliore per Razgatlioglu di festeggiare il suo 25esimo compleanno. Rea è solo secondo, testimoniando ancora una volta qualche sofferenza di troppo sua e di una Kawasaki mai così in difficoltà come nel corso di questa stagione. Rinaldi, ottimo terzo, conquista il podio con un passo straordinario e in crescendo dopo una prima fase tutt’altro che semplice visto il gran traffico iniziale.

Poi Lowes, Bassani, Van der Mark, Gerloff e Locatelli con Redding solo nono ma protagonista di una gara strepitosa, con una grande rimonta, nonostante una caduta in avvio.