Revisione Auto, disponibile il Bonus dal 1 novembre: come ottenerlo

A partire dal 1° novembre il governo mette a disposizione un Bonus che consente di ottenere uno sconto sulla Revisione Auto. Una decisione pensata per aiutare le famiglie a sostenere l’aumento.

revisione auto
Foto di Fabian Kragenings da Pixabay

Il mese di novembre porterà con sè l’ennesimo aumento, di cui finiranno per fare le spese gli utenti che dovranno sottoporre la propria auto alla revisione. La procedura, che risulta indispensabile per non andare incontro a sanzioni (la prima è prevista quattro anni dopo l’immatricolazione, le successive con cadenza biennale) avrà infatti un costo superiore rispetto a quanto accaduto finora.

L’entit del rialzo varia comunque a seconda di dove si decida di rivolgersi per effettuarla. Chi la effettuerà presso la sede della Motorizzazione più vicina pagherà 54,95 euro (finora costava 45 euro). Chi invece preferisce (e solitamente sono la maggioranza delle persone farla presso un centro autorizzato, sfruttando magari un rapporto di fiducia in essere, spenderà 79,02 euro (fino al 31 ottobre 66,88 euro). L’adeguamento è legato agli indici Istat (l’ultima variazione risale al 2017).

revisione auto
Foto: PIxabay

Potrebbe interessarti – Revisione Auto, aumentano i costi: le nuove tariffe dal 1 novembre

Aumenta la revisione auto ma si può richiedere un Bonus

Chi dovesse essere in difficoltà e non riuscire a sostenere l’aumento previsto per la revisione auto potrà comunque sfruttare un’agevolazione pensata dal governo. Si tratta del “Bonus Veicoli Sicuri” del valore di 9,95 euro e valido per tre anni. Questo sarà però disponibile solo fino a esaurimento fondi (4 milioni di euro), ma potrà essere richiesto esclusivamente una volta e per un solo veicolo.

Nelle prossime settimane dovrebbe essere lanciata una piattaforma pensata proprio per chi desidera presentare la propria domanda, previa registrazione tramite SPID, oppure Carta di identità elettronica o infine Carta Nazionale dei Servizi. Qui dovranno essere nseriti i propri dati personali, numero di targa, data della revisione e codice IBAN per poter ricevere l’accredito direttamente sul conto corrente.