Romain Grosjean, un anno dopo l’incidente : “Ero pronto a farlo”

Romain Grosjean racconta l’incidente un anno dopo: il pilota francese svela dettagli e retroscena a Nico Rosberg

Romain Grosjean
Romain Grosjean (LaPresse)

Un anno fa il terribile incidente che poteva costare anche la vita a Romain Grosjean. La monoposto dell’allora pilota Haas si incendiò dopo un contatto con l’AlphTauri di Kvyat ed il terribile impatto contro le protezioni della pista in Bahrain ed il francese è uscito illeso miracolosamente, con solo ustioni agli arti soprattutto.

Mai avuto paura” la confessione del transalpino, un anno dopo, ospite nel canale Yotube di Nico Rosberg. “Ho anche pensato che stessi per morire – ha ammesso – ma ho poi avuto una forza 100 volte superiore“.

Rosberg ha svelato di non aver percepito la violenza dell’impatto pur se “a 67G” prima di scendere nei particolari di quei secondi terribili. Il pilota della Haas ha raccontato di essere in attesa dei soccorsi, a cinture slacciate, anche perché con la gara in notturna “non sapevo se l’auto fosse ribaltata o da che parte fossi girato“.

L’arrivo delle fiamme, poi, ha cambiato tutto. “Non potevo aspettare” ha spiegato svelando come avesse il piede bloccato nell’abitacolo. “Dovevo superare l’istinto a togliere da qualcosa che scotta le mani“.

LEGGI ANCHE >>> Romain Grosjean operato di nuovo: trapianto di pelle alla mano

Romain Grosjean, il racconto commovente

Incendio auto Grosjean
Incendio auto Grosjean (LaPresse)

Ho tenuto le mani salde sull’Halo” ha proseguito nel racconto Grosjean e si è dato forza per tirare la gamba, a costo di spezzarsela. “Dovevo uscire da lì, ero pronto a lasciare nell’abitacolo la caviglia, non potevo lasciare senza papà i miei figli” il suo racconto drammatico.

Grosjean ha poi confermato di non avere paura e di essere ritornato, con la mente, al terribile incidente – analogo per certi versi – occorso a Lauda. “Davanti agli occhi mi sono passate quelle immagini, quando non poteva uscire nell’abitacolo“.