Ferrari 330GT, l’Auto storica romba ancora: il video in accelerazione è spettacolare

Una Ferrari 330GT regala brividi ed emozioni ad alta velocità: show ed accelerazioni in autostrada, che spettacolo

Ferrari 330GT
Ferrari 330GT (screen Youtube)

La Ferrari è la Regina delle supercar, di certo la più amata dagli italiani. Si tratta di una vettura senza tempo, come dimostra anche il valore dei modelli meno recenti della casa di Maranello. Ve ne sono tantissimi ancora in giro, soprattutto di proprietà di collezionisti pronti a spendere anche milioni di euro per di acquistarle e metterle nel proprio garage.

All’occasione giusta, poi, farla scatenare su strada, scaricando a terra tutti i cavalli della vettura. E’ quanto capitato negli Stati Uniti con una Ferrari 330GT del 1966. Nel video pubblicato su Youtube, capace di ricevere oltre 200mila visualizzazioni, la supercar viene prima descritta minuziosamente; mostrati anche gli interni originali della vettura ancora in ottimo stato e soprattutto il cofano motore, dove alloggia il V12 di Maranello. Entrato in auto, la prima emozione c’è stata all’accensione della vettura, con il rombo del motore che ha lasciato senza fiato.

LEGGI ANCHE >>> Ferrari Testarossa, accelerazione e slalom in autostrada: il video è da brivido

Ferrari 330GT, che spettacolo in autostrada

Innestata la prima marcia attraverso la leva del cambio manuale, è stato poi tempo di far scatenare l’auto. Breve tratto di superstrada percorso a velocità limitata pur non disdegnando accelerazioni brucianti prima del vero e proprio show in autostrada. Scatti brucianti, accelerazioni da capogiro in autostrada, con i giri motore a salire per veri e propri brividi e sorpassi da urlo.

La 330GT è una berlinetta prodotta dal 1964 al 1967; due gli esemplari prodotti, 625 nella prima serie e 474 nella seconda. Motore V12 a 60° montato all’anteriore, con una potenza di 300 cavalli a 6600 giri al minuto. Due valvole per cilindro per una velocità massima di 245 km/h. Il cambio, nella prima serie, aveva quattro marce con l’ultima overdrive, mentre nella seconda versione è stata innestata anche la quinta marcia.