Valentino Rossi ha deciso: scelto il nuovo team

Importante annuncio sul futuro di Valentino Rossi, la cui carriera da pilota d’auto si delinea almeno per il 2022.

Com’era immaginabile, prima della metà di gennaio è arrivato il tanto atteso comunicati sui piani di Valentino Rossi per il 2022. Nonostante fosse chiaro la sua volontà di cimentarsi a tempo pieno con le auto, non era chiaro con che marchio avrebbe corso e in quale campionato.

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Foto Getty Images)

Niente Ferrari, con la quale avrebbe dovuto correre la 12 Ore del Golfo e che ha saltato per aver avuto un contatto con una persona positiva al Covid-19. L’ex rider della MotoGP gareggerà con l’Audi R8 LSM del team WRT. Prenderà parte al Fanatec GT World Challenge Europe quest’anno.

Valentino Rossi felice dell’accordo con il team WRT e Audi

Valentino Rossi Audi
Valentino Rossi (foto team WRT)

Rossi, che aveva già guidato per la squadra belga in un test a Valencia a dicembre 2021, parteciperà sia alla Endurance che alla Sprint Cup. Ovviamente guiderà un’Audi con il suo storico numero 46.

LEGGI ANCHE -> Valentino Rossi, la rivalità con un grande avversario: “Quella gara fu decisiva”

Valentino è molto soddisfatto di aver definito i suoi piani per il 2022 e dell’accordo che ha trovato con il team WTR: «Sono felice. Tutti sanno che sono sempre stato un appassionato di corse automobilistiche e che sono sempre stato interessato a gareggiare sulle quattro ruote una volta che la mia carriera MotoGP fosse terminata. Ora sono completamente disponibile per svolgere un programma di gare automobilistiche di alto livello e con il giusto approccio professionale. Il team WRT rappresenta la soluzione perfetta che stavo cercando. Non vedo l’ora di iniziare questa avventura nel GTWCE».

Vincent Vosse, boss della scuderia belga, è entusiasta di avere con sé una leggenda del motociclismo ma anche uno che può dare tanto pure su quattro ruote: «Molti tifosi saranno felici quanto noi. Vale è un grande campione, ma soprattutto un vero pilota e uno sportivo molto professionale e competitivo. Vuole essere più competitivo possibile in questa nuova sfida. Il test di Valencia è stato estremamente positivo e da lì abbiamo deciso. Sarà un’esperienza eccitante per entrambe le parti».

Sembra che il 42enne pesarese abbia trovato l’ambiente giusto e il progetto adatto a lui. Anche se c’erano state diverse conferme sui contatti con Ferrari, alla fine l’accordo non è stato trovato. Il Dottore correrà con un’Audi e sogna di togliersi grandi soddisfazioni anche al volante. Affronterà questa sfida con grande determinazione e motivazioni importanti.