Lewis Hamilton non ha dubbi: il pilota ne è davvero convinto

Lewis Hamilton non ha più alcun dubbio: il pilota della Mercedes è davvero convinto. Le parole del sette volte Campione del mondo

Un inizio di mondiale da dimenticare per Lewis Hamilton e la sua Mercedes. Il sette volte Campione del mondo sta patendo una monoposto non competitiva – almeno quella che guida lui – e sta faticando più del dovuto, anche solo ad arrivare a zona punti.

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton (Ansa foto)

Già due volte fuori dalla Q3 in qualifica, l’ultima volta ad Imola, quando in gara non ha fatto meglio del 13mo posto, con gran parte del Gran Premio passato a cercare – invano – a sorpassare l’AlphaTauri di Gasly. Le scuse di Wolff al pilota dopo il traguardo domenica scorsa via radio sono eloquenti e sono arrivate dopo il diverbio tra i due nel box sabato.

Tensione alta, quindi, in casa Mercedes, anche perché Hamilton già vede sfumare il suo obiettivo più grande, l’ottavo titolo mondiale, sfuggito nella scorsa stagione all’ultimo giro ad Abu Dhabi tra mille polemiche, durate per mesi.

Il nuovo regolamento con le auto ad effetto suolo, fin qui, non ha certo favorito la Mercedes che si è ritrovata sorpresa dall’effetto porpoising che ha modificato i dati raccolti durante l’inverno nella galleria del vento.

Lewis Hamilton, addio mondiale

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton (Ansa)

Il podio all’esordio in Bahrain era stato quasi miracoloso, arrivato anche per il doppio ritiro delle Red Bull, poi la decima posizione ottenuto in Arabia Saudita e la quarta piazza in Australia fin qui per Lewis, fino al 13mo posto di Imola; piazzamenti a cui non era non abituato, considerato come abbia dominato l’era del turbo-ibrido.

Quasi frustrato per questo inizio di mondiale, sembra proprio che Lewis abbia ormai accantonato l’ipotesi di vincere il mondiale, almeno per quest’anno. “Sono molto deluso – le sue parole riportate da La Repubblica – ma continuerò a lavorare provando a ricomporre i cocci“.

Il numero 44 della Mercedes ha poi parlato della lotta mondiale. “Non ci sono dubbi, sono fuori. Andrò in fabbrica per capire dove poter migliorare e sono sicuro che sarà positivo il mio stato d’animo in settimana” ha aggiunto il pilota che è già concentrato alla gara di Miami in programma tra due settimane.

Nella classifica iridata, invece, è settimo con 28 punti conquistati, a ben 58 lunghezze da Leclerc, al momento leader del mondiale. Le difficoltà di Hamilton fin qui sono acuite anche da George Russell, più performante con la W13; l’ex Williams, infatti, ha 21 punti in più in classifica di Lewis, reduce dal quarto posto conquistato ad Imola.