Nascar Xfinity, quinta vittoria stagionale per Ty Gibbs in Michigan

A cinque gare dalla conclusione della regular season la Nascar Xfinity, Ty Gibbs si impone anche in Michigan riportando al successo al Toyota

Toyota letteralmente aggrappata a Ty Gibbs. In una stagione della Nascar Xfinity in cui il marchio giapponese ha raccolto poco, solo sei vittorie a fronte di 15 vittorie della Chevrolet in venti gare, Gibbs ne ha conquistate ben cinque.

Nascar Xfinity Ty Gibbs
La Toyota #54 di Ty Gibbs, quinta vittoria stagionale (AP LaPresse)

E la quinta, sul circuito del Michigan, è stata forse la più bella in assoluto per l’autorevolezza con cui il 19enne di Charlotte ha letteralmente dominato la gara.

Nascar Xfinity, il dominio di Ty Gibbs

Ormai Gibbs non si può certo considerare una sorpresa. É cresciuto in un paddock sulle ginocchia del nonno Joe, stella NFL, grande appassionato di motori e titolare della scuderia per la quale corre, la Joe Gibbs Racing. Un predestinato. Non un raccomandato.  A dimostrazione che opportunità e talento a volte possono essere condivise Gibbs ha corso un’altra gara da grandissimo protagonista.

Ordine d’arrivo e classifica generale

Nascar Xfinity Ty Gibbs
Ty Gibbs, 19 anni, 9 vittorie in 39 gare in Nascar Xfinity (AP LaPresse

Una gara condotta con la personalità di un veterano quella del 19enne che prima si è portato al comando, poi ha impresso un ritmo vertiginoso alla corsa. E infine si è sbarazzato a uno a uno di tutti gli avversari prendendoli letteralmente per stanchezza. Superando un problema non da poco.

A trentacinque giri dal termine la sua auto ha raccolto una serie di detriti che hanno rischiato di metterlo in grandissima difficoltà surriscaldando il motore. Con pazienza, sacrificando qualche secondo, Gibbs si è posizionato dietro l’auto doppiata di Blaine Perkins e a poco a poco l’aria ha rimosso i detriti e riportato la temperatura del motore alla normalità. Un pit stop, uno stint conclusivo a tutta velocità e Gibbs porta a casa la sua nona vittoria in carriera in 39 presenze.

Più che meritato il suo ritorno in Nascar Cup Series questa notte quando correrà al posto di Kurt Busch, ancora fermo dopo l’incidente di qualche giorno fa che lo vede fuori causa per una brutta commozione cerebrale.

Alle sue spalle Justin Allgaier, vicino ma mai abbastanza da impensierirlo. Poi Noah Gragson, Brandon Jones e Austin Hill. Gibbs riduce il suo distacco a vertice da AJ Allmendinger (835) a 28 punti con Allgaier anche lui in rimonta a 19 lunghezze dal capoclassifica. Una settimana di riposo per la Nascar Xfinity che torna in pista il 20 agosto a Watkins Glen.