Enea Bastianini si esalta: il paragone è alquanto significativo

Bella prestazione di Enea Bastianini a Silverstone: il pilota Gresini Racing si paragona ad un mito degli anni Ottanta.

Enea Bastianini arriva a Silverstone con l’obiettivo della top 5 e centra l’obiettivo in pieno chiudendo la gara al 4° posto. Sarebbero bastati pochi altri giri per conquistare il podio, ma alla fine Jack Miller l’ha spuntata. Resta una grande prestazione da parte del pilota romagnolo che vince il duello personale con Jorge Martin superato all’ultimo giro, dopo una splendida rimonta dall’11° posto.

Enea Bastianini
Enea Bastianini (foto Ansa)

Partito dalla terza fila Enea Bastianini ha perso alcune posizioni alla partenza, dove ha anche perso un’ala aerodinamica che ha compromesso la sua gara, specialmente nelle prime fasi. A quel punto ha attivato la modalità sorpasso e, grazie anche a qualche caduta davanti, è riuscito a riacquisire quel magico feeling con la Ducati GP21 che lo ha portato a vincere tre Gran Premi.

Bastianini a Silverstone in modalità Pac-Man

Enea Bastianini
Enea Bastianini (foto LaPresse)

Il pilota del team Gresini riconferma di saper gestire le gomme come pochi altri sanno fare e negli ultimi giri inizia a martellare sui rivali fino a risalire ai piedi del podio. “Sono dovuto entrare in modalità Pac-Man per mangiare tutti gli altri – ha scherzato al termine del GP di Silverstone -. Mi dispiace per la partenza, perché senza un’aletta non è stato facile capire come guidare. Soffrivo tanto i cambi di direzione però ho capito che potevo essere veloce, ero molto vicino al podio, l’ho sfiorato. L’importante era ritrovare il feeling che ci mancava da un po’ di tempo“.

Peccato aver commesso qualche errore di troppo nella prima parte della stagione 2022, altrimenti sarebbe potuto essere un serio candidato per il titolo mondiale. Ma questa esperienza sarà fondamentale per affrontare le scommesse future: “Dopo la pausa ho ricominciato con l’intento di divertirmi, ritrovare la confidenza e fare il meglio possibile – ha detto Enea Bastianini a Sky Sport MotoGP -. La cosa più importante era quella di divertirmi. Adesso le prossime piste saranno tutte mie amiche“.

A proposito di futuro si avvicina il momento della decisione in casa Ducati. Dopo il prossimo appuntamento in calendario, in Austria, dovranno decidere chi affiancare a Pecco Bagnaia dal 2023. Jorge Martin ha chiuso subito dietro le sue spalle nel GP d’Inghilterra, incassa il colpo ma sembra restare il favorito per il salto nel team factory. Prima di Misano i vertici aziendali scioglieranno l’ultima riserva.