Formula 1, un pilota può tornare a gareggiare: l’ipotesi è sorprendente

In Formula 1 un pilota può tornare a gareggiare: l’ipotesi è davvero sorprendente e sempre più possibile

Il mercato piloti impazza in Formula 1, con agosto che di solito diventa il mese chiave per definire i sedili in vista della prossima stagione. Le tre settimane di pausa dalle gare, peraltro, hanno regalato alle scuderie il tempo necessario per pianificare già il mondiale 2023 e sistemare la situazione relativa alle guide.

Formula 1
Formula 1 (Ansa)

Ad aprire il valzer dei piloti ci ha pensato l’Aston Martin; la scuderia britannica, perso Sebastian vettel che ha annunciato il ritiro, ha ingaggiato un altro decano del circus, il bi campione del mondo Fernando Alonso. Una mossa, questa, che ha spiazzato l’Alpine, disarmata poi dal comportamento di Piastri che, annunciato come nuovo pilota, ha di fatto un accordo con la McLaren, dove sostituirà Ricciardo.

Un effetto domino che ha preso ufficialmente il via e riguarda almeno la metà delle scuderie presenti nel paddock. La domanda principale è capire quale pilota ingaggerà l’Alpine. Al momento solo tanti rumors, senza nemmeno affermazioni ufficiali.

Formula 1, il possibile futuro per Antonio Giovinazzi

Antonio Giovinazzi
Antonio Giovinazzi (Ansa)

Una delle opzioni valide è proprio legata a Daniel Ricciardo; l’australiano ha già corso con la scuderia transalpina, quand’era Renault, nel 2019 e nel 2020 ma la fine del rapporto non fu certo serena tra le parti.

Ecco quindi spuntare l’opzione tricolore per l’Alpine, che conduce direttamente ad Antonio Giovinazzi. Il pilota pugliese sta disputando il campionato di Formula E e, al contempo, è anche pilota di riserva in casa Ferrari (come Mick Schumacher) dopo l’esperienza con l’Alfa Romeo terminata nella scorsa stagione.

Giovinazzi, però, non è l’unica alternativa per Alpine; la scuderia francese, infatti, come spiega il Corriere dello Sport valuta anche altri profili, come quello di Mick Schumacher attualmente alla Haas ma con il futuro in bilico e tutto da decifrare. Ed in piedi c’è anche l’ipotesi di Nyck De Vries, iridato nel 2019 in Formula 2 e nel 2021 in Formula E, attualmente in F1 con il ruolo di collaudatore per Mercedes e Williams.

E per Giovinazzi, però, in piedi anche altre possibili soluzioni per rientrare in Formula 1 già nella prossima stagione. In casa Williams, infatti, potrebbe sostituire Latifi, ancora fermo a zero punti conquistati in questo campionato, mentre da non sottovalutare anche l’opzione Haas.