MotoGP, ora è ufficiale: sarà introdotta dal Mondiale 2023.

Dalla stagione 2023 il Mondiale MotoGP cambierà volto: Dorna ha ufficializzato la svolta storica e illustrato i dettagli.

Il direttore della Dorna Carlos Ezpeleta ha illustrato il nuovo formato della MotoGP che entrerà in vigore dalla stagione 2023. Ha indetto una conferenza stampa nel fine settimana di Aragon, per esplicare ogni dettaglio circa la novità delle gare sprint e la nuova programmazione dei Gran Premi. Gli organizzatori del Mondiale hanno organizzato tutto in un mese, ereditando un’idea che sta avendo molto successo nel WorldSBK, al fine di offrire uno show ancora più entusiasmante.

GP di MotoGP Automotorinews 19-09-2022
GP di MotoGP Automotorinews (foto LaPresse)

La prima novità è la cancellazione delle FP4 e la riorganizzazione dei turni di prove libere. Le FP1 avranno una durata di 45 minuti, le FP2 di 60 minuti, le FP3 di 30 minuti. Il doppio turno di qualifiche si terrà sabato mattina (solitamente intorno alle 10:50), la Sprint Race è prevista per sabato pomeriggio alle 15:00. La gara sprint assegnerà 12 punti al vincitore, 9 al secondo e 7 al terzo classificato, fino a scendere ad 1 punto per il nono piazzamento. Il numero dei giri sarà dimezzato rispetto alla gara domenicale, in caso di cifra dispari si dimezzerà per difetto.

Il nuovo programma della classe regina

Bastianini Bagnaia
Enea Bastianini e Francesco Bagnaia (Ansa Foto)

Carlos Ezpeleta ha voluto sottolineare che le gare sprint saranno presenti in ogni fine settimana di gara, perché ogni GP deve avere la stessa importanza degli altri. “La griglia sarà la stessa, sia per il sabato che per la domenica, in modo che i piloti potranno rischiare il sabato senza compromettere la posizione in griglia della domenica“. E mette in chiaro il discorso statistiche: “Il vincitore del GP sarà quello della domenica, ci sarà un’altra statistica storica per tutti i costruttori, piloti e team per le gare sprint. Le due statistiche saranno distinte e separate“.

Cambia anche la durata del warm up ridotto a 10 minuti al posto dei 20 attuali, mentre le FP2 avranno una durata di 60 minuti per permettere ai team di lavorare sul setting delle moto e compiere il time attack nelle fasi finali. Ma le sorprese non finiscono qui, perché ci sarà anche un momento inedito per avvicinare i tifosi ai piloti previsto dopo la gara sprint.

Nella conferenza pre-qualifiche di Aragon Ezpeleta jr. non può ancora offrire ulteriori dettagli in merito: “Ci sarà un evento insieme ai tifosi, ma non possiamo dare ulteriori dettagli al momento. La gara sprint sarà limitata a 12 litri, un messaggio di sostenibilità perché i costruttori dovranno lavorare con quella capacità“. Restano da definire solo gli ultimissimi dettagli sulle conferenze stampa.