Formula 1, nel 2023 saranno di più: la decisione è ufficiale

In Formula 1 nuova rivoluzione: arriva la decisione ufficiale, nel 2023 saranno di più. L’annuncio di Domenicali

Sei gare al termine del Mondiale di Formula 1, con il circus che ritorna in pista già in questo week end con il Gran Premio di Singapore. Una prova che potrebbe regalare il titolo iridato a Verstappen, a patto che l’olandese vinca e Leclerc non vada oltre la decima posizione e Perez oltre la quinta.

Formula 1 gara
Le monoposto di Formula 1 (LaPresse)

Da Singapore, poi, trasferimento in Giappone, per un back-to-back che non regalerà un attimo di respiro, dopo le due settimane di riposo di cui hanno usufruito i piloti. Si va a tambur battente – il campionato, d’altronde deve finire il 20 novembre, il giorno dell’inizio del mondiale di calcio – per regalare sempre più emozioni e spettacolo.

E proprio in quest’ottica, la dirigenza della Formula 1 lavora in vista della prossima stagione, con una nuova modifica del regolamento che sarà in vigore a partire dal 2023. Stavolta nel mirino sono finite le gare sprint, mini Gran Premi della durata di 100 km da disputare al sabato e che determinano la griglia di partenza della corsa domenicale.

Formula 1, aumentano le Gare Sprint: l’annuncio di Domenicali

Formula 1 gara
Formula 1 gara (LaPresse)

Introdotte nel 2021, nel calendario attuale ne sono in programma ben tre; un numero considerato insufficiente, da qui l’idea di Liberty Media di raddoppiare questi eventi in calendario nel 2023. Saranno, infatti, ben sei ma al momento non sono state rese note le piste in cui sranno disputate.

Nel mondiale 2022, fin qui, sono state disputate ad Imola ed in Austria, con la terza in programma in Brasile, ad Interlagos. Possibile che restino in calendario queste tre, magari con l’aggiunta di Silverstone, che tenne a battesimo proprio questa Gara Sprint nel 2021.

E’ un format che prevede punti iridati per i primi otto classificati oltre a determinare la griglia di partenza della domenica; al contempo elimina di fatto il più possibile le sessioni di prove libere che, di fatto, non hanno nulla di agonistico, con lo spettacolo che ne risente.

Con le Sprint Qualifying, invece, già al venerdì è tempo di Qualifiche per stabilire la griglia della prova piazzata al sabato. Una soluzione, questa, che ha trovato gradimento nei Team di Formula 1, tutti d’accordo con l’aumentare questo format.

E nell’annuncio ufficiale, Stefano Domenicali, ad di Formula 1, ha toccato il tema di un aumento di “emozioni e suspance al fine settimana“, sottolinenando come sia stato “positivo il feedback di team, fans, partner e promotori, con il format che sta regalando alla Formula 1 una nuova dimensione“.

Ed appoggio anche da parte di Mohammed Ben Sulayem, il presidente della FIA, che ha spiegato come le gare sprint conferiscano “al format del week end una dinamica entusiasmante“.