Rally di Montecarlo, gravissimo incidente per il campione Tanak (VIDEO)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 5:12
35

Rally di Montecarlo, gravissimo incidente per il campione del mondo WRC in carica Ott Tanak. L’estone è finito fuori strada ribaltandosi più volte, distruggendo la propria Hyundai

Incidente Tanak
Rally di Montecarlo, gravissimo incidente per il campione Tanak (Foto: Getty)

Un bruttissimo incidente ha scosso l’attuale svolgimento del Rally di Montecarlo. Il brutale impatto ha coinvolto l’attuale campione del mondo, Ott Tanak, poco dopo l’inizio del quarto speciale del “Monte”. Un colpo tremendo, in fondo a una curva a sinistra in discesa, di sesta marcia, a velocità sostenuta. La dinamica è stata ancor più agghiacciante di quella che ha coinvolto lo stesso pilota estone nel Mexico Rally del 2015, quando è precipitato con la sua macchina in un lago, guadagnandosi il soprannome di “Titänak“.

Fortunatamente, sia il Baltico che il suo copilota, Martin Järveoja, hanno lasciato la vettura incolumi, sulle proprie gambe. Ma le immagini sono agghiaccianti… (GUARDA VIDEO SOTTO)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Fernando Alonso, finito il rapporto con la McLaren: cosa farà dopo la Dakar

Rally di Montecarlo, gravissimo incidente per il campione Ott Tanak

Ott Tanak
Rally di Montecarlo, gravissimo incidente per Ott Tanak (Foto: Getty)

Il tachimetro segnava 185 km/h quando Tänak si è precipitato attraverso il pendio innevato che ha messo fine alla sua fugace presenza nel primo appuntamento del mondiale rally 2020. Questa era la sua prima uscita ufficiale al volante della Hyundai i20 Coupé WRC, con la quale era al quarto posto in classifica, a soli 10 secondi dal comando. Durante la seconda tappa di oggi, ha percorso una curva a sinistra in discesa ad alta velocità, perdendo il controllo e ribaltandosi più volte. Secondo le ultime indiscrezioni, la Hyundai comunicherà l’addio alla competizione per Tanak, visti i danni riportati alla sua auto. Durante l’incidente, infatti, la vettura si è andata a scontrare anche contro un albero, distruggendosi completamente. Praticamente impossibile riparare motore e carrozzeria in tempo per la ripresa delle ostilità domani. Un vero peccato dal punto di vista sportivo per il campione estone e il suo copilota, ma assolutamente una grande fortuna per non aver subito danni fisici.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> MotoGP, calendario 2020: confermata la versione definitiva