MotoGP, il duro attacco di West a Rossi e Marquez: “Vincono gare truccate”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 5:47
40

MotoGP, il duro attacco di Anthony West a Valentino Rossi e Marc Marquez: “Vincono gare truccate aiutati dalla FIM”

Rossi e Marquez
MotoGP, il duro attacco di West a Rossi e Marquez: “Vincono gare truccate” (Foto: Getty)

Anthony West ex pilota australiano di MotoGP e Superbike, è da tempo impegnato in una crociata personale contro l’International Motorcycling Federation (FIM). Tutto nasce nel 2012, dopo una sospensione per doping a seguito di un test positivo, a suo modo di dire controverso. Dopo essere tornato alle competizioni l’anno seguente, è stato “cacciato” nuovamente, sempre per positività ai controlli, iniziando la parabola discendente della propria carriera. Ha preso parte al campionato del mondo Superbike e Supersport, fino al ritiro definitivo arrivato la scorsa stagione.

Già nel 2019, dopo aver appeso il casco al chiodo aveva criticato aspramente la FIM, con parole molto dure, ben oltre il limite. Ora, con un post su Facebook, l’australiano si è scagliato ancora una volta contro l’organo più alto del mondo delle due ruote, ma, coinvolgendo per l’occasione anche Marquez e Rossi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> La MotoGP arriva su Dazn: la piattaforma trasmetterà le gare in diretta

MotoGP, il duro attacco di West a Rossi e Marquez: “Vincono gare truccate”

Anthony West
MotoGP, il duro attacco di West a Rossi e Marquez: “Vincono gare truccate” (Foto: Getty)

L’australiano accusa due dei piloti più vincenti della storia di questo sport, di aver conquistato alcuni dei loro titoli con dei trucchi. Ovviamente non può fornire prove. Nel suo post social, West va all’attacco: “Lo lascio. Ho finito. Queste persone corrotte sono fuori controllo per distruggermi. Ho corso in Brasile in un campionato che non era affiliato alla FIM. Ora si sono inventati nuove regole per avere il controllo su di me e non permettermi più di correre. Stavo cercando di fare del mio meglio per tornare. A casa di mio padre non ho soldi, non riesco a trovare un lavoro decente perché tutto quello che ho fatto nella mia vita è stato sprecare il mio tempo a correre in moto. Sono veramente un perdente. Questo è un consiglio per gli altri: non pensare di poter correre solo lavorando duro. Questo non basta. Se vuoi vincere, devi pagare per questo“, scrive. Poi lancia insulti contro Marc Marquez, otto volte campione del mondo. “Hanno permesso a Marc Márquez di vincere un campionato del mondo Moto2 barando con la sua centralina. Quando la squadra di Tom Luthi è andata a lamentarsi hanno detto di non poter intervenire perchè la Spagna aveva bisogno di un nuovo campione. Devi accettare il secondo posto o non correrai qui l’anno prossimo“. Poi lo sfogo prosegue coinvolgendo Valentino Rossi: “Hanno permesso a Rossi di vincere tutti i suoi campionati della 500cc dandogli gomme speciali realizzate per i circuiti in cui si trovavano. Hanno usato gli elicotteri per portare le gomme dalla fabbrica solo per Rossi. Per poter vincere le gare“.

Poi l’ultimo attacco alla Federazione: “Tutto ciò che vedi è una bugia ed è controllato. Non credere a ciò che vedi. Controllano chi vince le gare e chi no. Sono fottutamente pazzo. Ho altre cento storie come questa. Mi arrendo. Avevo programmato di correre di nuovo a settembre, ma non riesco a tenere il passo con questa merda FIM. Hanno distrutto la mia vita a tal punto che vorrei essere morto. Odio la vita. Fottiti di nuovo, FIM“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> MotoGP, calendario 2020: confermata la versione definitiva