Yamaha, UFFICIALE il rinnovo di Vinales per altri due anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:05
197

Yamaha, UFFICIALE il rinnovo di Maverick Vinales per altri due anni con la scuderia giapponese

Maverick Vinales
Yamaha, ufficiale il rinnovo di Vinales per altri due anni (Foto: Getty)

Né Valentino Rossi né Fabio Quartararo. Il primo annuncio di rinnovo contrattuale in questa stagione riguarda Maverick Vinales. La Yamaha ha annunciato ieri che rinnoverà per altre due stagioni l’accordo con il 25enne catalano, che andava in scadenza di contratto al termine di questa stagione. Vinales continuerà a indossare i colori della firma dei diapason nel 2021 e 2022. È una sorpresa relativa, poiché la sua situazione non sembrava una priorità per l’azienda giapponese, eppure ora, crea un duello tra Quartararo e Rossi, su chi potrà affiancarlo nel team ufficiale nel 2021. Tutto questo non fa che alimentare senza dubbio le voci sul ritiro di Valentino, il quale ha detto di voler valutare l’andamento delle prime gare prima di decidere. Nonostante ciò sembra che la Yamaha abbia già preso la sua decisione in materia.

Dopo questo annuncio finisce anche la soap opera Vinales -Ducati, vicini a trovare un accordo in passato, quando la strada del giovane spagnolo sembrava chiusa dall’ascesa di Fabio Quartararo. Per la casa di Borgo Panigale è un brutto colpo, visto che avevano puntato sul catalano per costruire il proprio futuro (Dovizioso ha 34 anni). Svanisce anche il sogno della Suzuki di riportare Maverick nel team dove aveva mosso i suoi primi passi in MotoGP.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> MotoGP, Rossi e Vinales svelano a Sepang la nuova Yamaha 2020

Yamaha, ufficiale il rinnovo di Maverick Vinales per altri due anni

Vinales
Yamaha, ufficiale il rinnovo di Maverick Vinales per altri due anni (Foto: Getty)

Questo rinnovo, che come il precedente arriva prima dell’inizio della stagione, garantisce a Vinales di essere il pilota di punta della Yamaha anche in futuro. “Per me è molto importante fare questo annuncio prima del Gp del Qatar, perché sono molto motivato e voglio essere in grado di concentrarmi completamente sulla stagione 2020“, afferma Vinales, che ha ottenuto 6 vittorie, 19 podi e 9 pole con la sua squadra attuale , in tre anni in cui ha terminato due volte al terzo posto (2017 e 2019) e una al quarto (2018). È l’unico pilota che ha regalato vittorie alla ditta giapponese negli ultimi due anni e non avrebbe accettato la “retrocessione” nel team satellite Petronas, magari proprio in uno scambio con Quartararo. Al contrario questa soluzione potrebbe adesso essere presa in considerazione da Valentino Rossi, qualora decidesse di continuare un altro anno. Potrebbe chiudere la carriera al fianco dell’amico Franco Morbidelli con la squadra dello sponsor malese.

Non voglio passare molto tempo a pensare al futuro. Non c’era motivo di non stare con Yamaha, perché mi sento come in una grande famiglia. Yamaha mi sta dando molto supporto e ho il mio team per il secondo anno consecutivo, cosa di cui ho davvero bisogno. Il nostro obiettivo principale è, come sempre, essere il campione del mondo e cercare di conferire nuovamente alla Yamaha il numero uno“, ha commentato Maverick.

“È un talento speciale, prevediamo un futuro molto brillante per lui in Yamaha. Una decisione condivisa che ci porta a pensare di poter ottenere insieme il titolo di campione del mondo MotoGP “, ha affermato il leader del team Lin Jarvis.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> MotoGP, il duro attacco di West a Rossi e Marquez: “Vincono gare truccate”