Formula 1, le condizioni del membro McLaren positivo al Coronavirus

Pochi giorni fa, il Gran Premio di Formula 1 a Melbourne è stato rinviato a causa della positività al Coronavirus di un membro McLaren. Le sue condizioni

formula 1 coronavirus mclaren
Formula 1, le condizioni del membro McLaren positivo al Coronavirus (Getty Images)

Gli effetti del Coronavirus sono sotto gli occhi di tutti. I principali eventi sportivi e non stanno venendo cancellati o rinviati a data da destinarsi. Il mondo sembra essersi fermato, e tutti sono in attesa che la situazione migliori per poter tornare al normale vivere di tutti i giorni. Parlando di motori, i mondiali di Moto GP e Formula 1 sono ancora in forte dubbio. Bisogna ancora capire quando iniziare, con i team e i piloti che vivono nella confusione più totale. In Formula 1, pochi giorni fa è stato rinviato il GP d’apertura di Melbourne, a causa della positività di un membro del team McLaren (che si era già ritirato dalla gara), in modo da preservare la salute di tutti gli altri partecipanti al Grand Prix d’esordio.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Coronavirus, asfalto: la fake news che circola su Whatsapp

Formula 1, come sta il membro McLaren risultato positivo al Coronavirus

coronavirus formula 1 membro positivo coronavirus
Il team ha tenuto a rassicurare tutti sulle condizioni del membro positivo al Covid-19 (Getty Images)

Con una nota ufficiale, il team di Formula 1 McLaren ha voluto rassicurare tutti sulle condizioni del membro della scuderia risultato positivo al Coronavirus. “È al momento asintomatico ed è in fase di recupero” sottolinea la scuderia di Woking. Di tutto il personale che si era recato a Melbourne per la gara d’esordio di Formula 1, solamente 14 sono rimasti in quarantena in territorio australiano (quelli che hanno avuto più contatti con la persona positiva). A questi, si è offerto volontariamente di rimanere il direttore sportivo Andrea Stella. Andreas Seidl, team principal McLaren, ha tenuto ad evidenziare la scelta presa da Stella, sottolineando come “ha dimostrato di poter essere freddo e lucido in una situazione così di pressione“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, in Australia è già stato sviluppato un vaccino?