F1, GP Silverstone si farà: il Governo pensa a una deroga per l’evento

F1, arrivano importanti per il GP di Silverstone. Gli organizzatori della gara, in dubbio per l’obbligo di quarantena imposto dal Governo britannico, potrebbero usufruire di un trattamento “agevolato”

F1 GP Silverstone
F1, GP Silverstone: buone notizie (Foto: Getty)

F1, inizia a scorgersi un pò di sereno all’orizzonte. Dopo il via libera ufficiale alla prima gara bis del nuovo calendario del Mondiale che si disputerà in Austria (5-12 luglio) sul circuito dello Spielberg, arrivano altre importanti novità per quello che dovrebbe essere il secondo evento in programma a Silverstone.

Nubi nerissime si erano addensate sulla disputa del GP di Silverstone in seguito alla decisione del governo di imporre la quarantena di 14 giorni obbligatoria a tutti coloro che fossero arrivati sul suolo britannico, un ‘eventualità che avrebbe reso nulle le possibilità di tornare a correre, in estate, su uno dei circuiti simbolo del Mondiale.

Ora però, dopo l’apertura dell’Austria, la situazione potrebbe essere cambiate e in meglio. La conferma, ulteriore, arriva da una fonte molto attendibile come la BBC.

Potrebbe interessartiF1, GP Monza confermato: la data e la grande (gradita) novità

La deroga per Silverstone

Stando all’emittente televisiva britannica, il Governo sarebbe disposto a concedere una deroga alle persone coinvolte in eventi sportivi d’elite, tra i quali rientra, ovviamente il GP di Formula1. Chi sarà impegnato nella gara (piloti, meccanici, altri membri dello staff, dirigenti e operatori della comunicazione), dovranno comunque presentare un piano dettagliato dei loro movimenti e delle loro attività nei giorni dell’evento.

Ferrari Vettel Verstappen
(Getty Images)

A Silverstone dovrebbero esserci due GP. Nel calendario provvisorio del Mondiale di Formula 1 sono collocati rispettivamente al 2 e al 9 agosto e seguiranno, i due GP di Austria (5-12 luglio) e quello, al momento, singolo di Ungheria previsto il 19 di luglio che precederà la prima pausa di una stagione alquanto travagliata.

Leggi ancheFormula 1 Sprint Race, le novità sul nuovo formato di gara 

Impostazioni privacy