Federer e i super yatch in affitto: comfort e lusso tra Sardegna e Gold Coast

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:39

Roger Federer è il tennista più ricco del mondo e può permettersi qualsiasi cosa: ma raramente decide di comprare. Quando può affitta lussuosissimi yacht ed esclusivi jet privati per la sua famiglia che comprende due coppie di gemelli

Roger Federer
Il Jems, 44 metri, affittarlo costa circa 120mila euro a settimana

In una moltitudine di nuovi ricchi che possono permettersi qualunque cosa e che cambiano lo yacht con la stessa facilità con la quale decidono di andare in vacanza c’è anche chi decide di comportarsi davvero ricco. Non compra nulla e affitta.

LEGGI ANCHE > John Cena, le auto del wrestler: un omaggio alla storia dell’auto americana

L’immenso patrimonio di Roger Federer

La cosa è abbastanza normale nel mondo degli super yacht che offrono tutta una serie di servizi charter grazie ai quali pagando di settimana in settimana si possono noleggiare barche da sogno senza dovere mai scendere a patti con il fisco. Il business è consolidato in tutte le grandi zone turistiche del mondo e in Italia vede uno dei suoi leader in Flavio Briatore. Fin dall’inizio della sua attività imprenditoriale, soprattutto in Sardegna, Briatore ha investito nell’acquisto di lussuosissimi yacht. Li usava per le sue vacanze personali ma, soprattutto, li affittava a persone ricche quanto se non più di lui.

Roger Federer, 37 anni, numero quattro del tennis mondiale – qualcuno sostiene che sia il più grande tennista di sempre – ha un patrimonio immenso appunto anche ora, mentre la sua carriera volge al tramonto, inanella uno dopo l’altro stagioni d’oro. Basti pensare che nel 2019 ha chiuso con 109 milioni dollari di introito solo con le sue attività agonistiche. Senza contare le sponsorizzazioni, ricchissime, e la sua vastissima attività imprenditoriale che riguarda il marchio che porta il suo stesso nome. Federer è pagato per qualsiasi cosa. Usare un determinato modello di telefono, indossare un certo orologio e soprattutto per vestirsi da capo a piedi, sia in campo che nel tempo libero, con i marchi dei suoi sponsor. Quanto guadagna davvero forse non lo sa nemmeno lui. Ma gli analisti che si occupano di queste cose sostengono che il suo patrimonio sia al 50% da introiti per le competizioni e al 50% da sponsorizzazioni. Facile fare due conti. Ma in tutto questo Roger Federer, pur potendosi permettere una batteria di panfili non possiede un yacht tutto suo. Tutto il contrario del suo amico e avversario Rafa Nadal.

LEGGI ANCHE > Il marchio degli AC-DC diventa un business di successo sugli aerei

Roger Federer
Federer con la moglie e alcuni amici sul Jems

Vacanze esclusive in panfilo

Federer un grande appassionato di motonautica: ha una patente che gli consente di pilotare quasi ogni genere di barca, anche quelle estremamente potenti ho molto lunghe. e per questo che sovente lo si vede alla guida di lussuosissimi yacht che tuttavia non sono suoi. Per un lungo periodo ha affittato imbarcazioni dove decideva di passare le sue vacanze. Federer è un autentico professionista anche per il modo in cui gestisce il suo tempo libero. Per questo continua a giocare così tanto e così bene. Con il passare degli anni ha sempre incastrato alcuni periodi di inattività tra i vari tornei.

Dopo Wimbledon per esempio, o immediatamente prima dell’Australian Open. A seconda di dove si trovava affittava uno yacht e vi si trasferiva con tutta la sua famiglia. Inizialmente solo con la sua fidanzata di allora, la ex tennista di origine slovacca Miroslava Vavrinac, detta Mirka. Dal 2000, quando si conoscono alle Olimpiadi di Sydney, sono inseparabili. La prima vacanza in barca è del 2002, in Sardegna, a bordo del BluDiBlue, un motoscafo cabinato da 20 metri, affittato per quindici giorni. Da lì è un crescendo: prima un motoscafo più grande, un 24 metri, poi un vero e proprio yacht sempre in Sardegna. E, dopo il matrimonio, ma soprattutto dopo la nascita dei figli, i periodi diventano sempre più lunghi e le imbarcazioni sempre più imponenti.

LEGGI ANCHE > Brad Pitt in moto nel traffico di Los Angeles: inseguito dai suoi fan

Roger Federer

Il Jems, buen retiro galleggiante

Nel 2012 dopo essere stato eliminato a Wimbledon, Roger Federer si consola sul Jems, in Costa Azzurra con la moglie e le sue prime due gemelline Charlene e Myla. Per alcuni anni il Jems diventa il suo buen retiro: lui va a giocare, parcheggia Mirka in barca con le bimbe e le raggiunge quando può divertendosi a pilotare il gigantesco panfilo e uscendo spesso – contro il parere dei suoi chiropratici – anche sulle moto d’acqua, che lo divertono enormemente. Le sue mete preferite sono Corsica, Costa Azzurra ma soprattutto Sardegna. Il Jems è un gioiello che costa 120mila euro alla settimana: 44 metri di lunghezza, cinque cabine e dodici posti letto.

Per molti anni, soprattutto quando nascono anche i due gemelli maschi –  Lenny e Leo, nati nel 2014 – i Federer si dividono tra l’Europa, dove trascorrono lunghi periodi sul Jems, e Nassau dove nel corso degli ultimi anni ha affittato diverse barche importanti. Anche in Australia Federer si concede sempre non meno di quindici giorni sulla Gold Coast dove negli ultimi anni ha affittato l’Emerald Lady, un 35 metri vecchio stile per otto sole persone. Ma perfetto per l’esigenza della sua famiglia e di un paio di collaboratori, tra i quali il suo fisioterapista che lo segue ovunque.

La stessa cosa riguarda gli aerei: non ne possiede uno ma ne affitta diversi: un Bombardier BD-700 – 22 posti con un salottino e tre camere da letto – è quello con cui lo si è visto più spesso quando con la famiglia attraversa l’Oceano.

Roger Federer
L’interno dell’Emerald Lady