Lewis Hamilton e la “vittoria” con tifosi: “Voglio essere una fonte di ispirazione”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:52

Intervistato da Men’s Health, il pilota Mercedes Lewis Hamilton ha raccontato di come voglia essere una fonte d’ispirazione per i suoi tifosi

hamilton tifosi
Hamilton ha parlato del suo rapporto con i tifosi (getty Images)

Ancora poche settimane di attesa, e finalmente i piloti di Formula 1 scenderanno nuovamente in pista per contendersi il titolo di campione del Mondo. Gli ultimi turbolenti mesi hanno portato ad una competizione che sarà rimaneggiata e priva di tifosi. Nonostante tutto questo, però, i protagonisti sono carichi e pronti a far appassionare milioni di tifosi, anche se da casa.

L’uomo da battere – e non poteva essere altrimenti – sarà Lewis Hamilton. Il pilota Mercedes quest’anno potrebbe eguagliare Michael Schumacher, vincendo il settimo titolo iridato e diventando il pilota più titolato della storia della Formula 1. Intervistato dalla rivista statunitense Men’s Health, il campione in carica si è detto molto positivo per l’inizio della stagione. Oltre ad essere tornato sulle recenti campagne contro il razzismo prima e la corrida poi, Hamilton ha spiegato anche ciò che vuole essere per i suoi tifosi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Leclerc sfreccia con la Ferrari SF-1000 in strada a Maranello, il Video

Hamilton, la volontà del pilota: “Voglio essere d’ispirazione per i miei tifosi”

hamilton tifosi
Lewis Hamilton (Getty Images)

Durante un’intervista rilasciata per Men’s Health, Lewis Hamilton ha spaziato tra vari argomenti diversi, tra cui il suo rapporto con i tifosi. “Quando sono sul podio, spero che anche un bambino capisca che può arrivare dove sono io” ha raccontato il pilota Mercedes: “Io sono il primo della classe operaia a diventare campione in Formula 1, ho spianato la strada a tutti“. Il sei volte campione del Mondo è consapevole dell’impatto che la sua figura ha, e crede che sia l’immagine perfetta di come inseguire i propri sogni possa portare lontano.

Hamilton è poi voluto tornare sul razzismo, tema sul quale si era già espresso nelle scorse settimane in seguito ai fatti accaduti in America. “La Formula 1 deve essere in grado di affrontare la diversità” ha spiegato il pilota Mercedes: “Oltre che essere d’ispirazione, il mio compito è quello di aiutare le diverse comunità ad avere pari opportunità nel mondo dello sport“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> “Ferrari, perché hai scartato Ricciardo”, l’ex pilota perplesso sul dopo Vettel