Formula 1, calendario 2020: nuovi indizi sui GP in Asia e negli USA

Va ancora definito il calendario della Formula 1 dopo l’estate. Indizi sulla presenza del GP di Cina e Vietnam, più incerta la situazione negli USA

Formula 1, calendario 2020: nuovi indizi sui GP in Asia e negli USA
Formula 1, calendario 2020: nuovi indizi sui GP in Asia e negli USA

Deve ancora essere completamente definito il calendario del Mondiale 2020 di Formula 1. Al di là delle gare in Europa, secondo il consigliere della Red Bull Helmut Marko il GP di Cina sarebbe praticamente già fissato. Al momento, ha detto, sarebbe l’unico evento fuori dall’Europa con uno slot bloccato in calendario.

La seconda parte della stagione dovrebbe iniziare al Mugello, dove la Ferrari potrebbe festeggiare il 1000mo gran premio della sua storia. La Formula 1 potrebbe poi tornare a Portimao per la prima volta dal 1996 o andare in Russia, il Canada ha dichiarato di avere una nuova data per l’11 ottobre. Ma la Cina e il Bahrain potrebbero ospitare una doppia data prima del finale ad Abu Dhabi.

Più incerta la situazione negli USA, in Messico e in Brasile, vista la nuova ondata di contagi di coronavirus. “Non abbiamo un quadro chiaro della situazione” ha ammesso Bobby Epstein, il proprietario del Circuit of The Americas, l’impianto di Austin che ospita il GP degli Stati Uniti, ad Autoweek. “Penso che aspetteranno fino all’ultimo minuto per prendere una decisione, e non siamo ancora arrivati all’ultimo minuto“. Nel frattempo Indianapolis pensa di ospitare il 50% degli spettatori per lo Speedway 500 spostato ad agosto, ma l’Indiana registra molti meno contagi del Texas.

Il momento della decisione finale dipende dal numero di tifosi che potremo ospitare” ha aggiunto. “Per 10-20 mila persone puoi aprire due settimane prima, non ci sono problemi. In quel caso, basta un preavviso breve. Quello che non vogliamo ora, a 100 giorni dal potenziale gran premio, è avviare la costruzione di un gran mumero di strutture temporanee per l’ospitalità di tante persone per poi magari dover fermare tutto dopo un investimento importante“.

Leggi anche – Formula 1 2020, rilasciata una nuova beta del videogioco: le novità in arrivo

Formula 1, l’indizio sul GP del Vietnam a novembre

Arrivano invece indizi sulla possibile conferma del GP del Vietnam per la stagione 2020.

Lo scrive su Twitter il fotografo Paren Paval che segue il motorsport. Paval spiega di aver contattato l’organizzazione del gran premio che dovrebbe debuttare quest’anno. Gli avrebbero risposto che a giorni è previsto un annuncio. Inoltre, rivela di aver parlato con gli alberghi convenzionati, tutti prenotati per il weekend del 22 novembre che dunque potrebbe essere una data indicativa per l’evento.

Leggi anche – Formula 1 su Sky: accordo rinnovato, tutti i dettagli della nuova intesa

Impostazioni privacy