F1 GP Austria, la Gara: Bottas che trionfo, Leclerc meraviglioso secondo posto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:18
927

F1 GP Austria 2020: diretta live della gara con tutti gli aggiornamenti dal Red Bull Ring di Spielberg.

F1 GP Austria 2020
F1 GP Austria 2020 (Getty Images)

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE DELLA GARA 

Un finale di GP di Austria pazzesco. Le Mercedes, con Bottas e Hamilton sembravano avviate ai primi due posti poi l’incidente di Raikkonen fa entrare la safety car in pista. Alla ripresa Albon terzo attacca Hamilton e va fuori. Lewis viene penalizzato di cinque secondi. Nel frattempo un fantastico Leclerc supera Norris, si piazza al terzo posto e approfitta della penalità di Hamilton per conquistare un insperato terzo posto. Meritato il trionfo di Bottas. Vettel è decimo.

WHAT A RACE!!! 

FINE GARA: Bottas vince, Leclerc è secondo per la penalizzazione a Hamilton. Norris è terzo. Lewis scala in quarta posizione . Una prestazione fantastica del Ferrarista. Chapeau

GIRO 71: VINCE BOTTAS. SECONDO HAMILTON. UN FANTASTICO LECLERC è TERZO

GIRO 70: Hamilton si riavvicina a Bottas a un giro dal termine ma sembra ormai troppo tardi. Leclerc è terzo

GIRO 68: Leclerc è secondo virtuale dopo penalizzazione di Hamilton che rischia di uscire dal podio

GIRO 67: Leclerc può arrivare secondo dopo la penalizzazione di Hamilton

HAMILTON PENALIZZATO DI 5 SECONDI PER INCIDENTE CON ALBON 

GIRO 66: FANTASTICO LECLERC, E’ TERZO DOPO AVER SUPERATO PEREZ. 

GIRO 65: LECLERC ACCELERA E PUNTA PEREZ con la Racing Point. Sei giri al termine. Bottas ormai irraggiungibile.

GIRO 64: FANTASTICO LECLERC. Sorpasso incredibile a Norris e quarto posto per il Ferrarista che ora punta il terzo posto di Perez

GIRO 63: Bottas scappa a 2 secondi da Hamilton.

GIRO 62: Bottas si riprende un secondo e mezzo di vantaggio da Hamilton. Leclerc è quinto grazie all’uscita di Albon. Vettel torna in zona punti, decimo

GIRO 61: INDAGINE SU CONTATTO ALBON-HAMILTON 

GIRO 61: COLPO DI SCENA. Contatto Albon-Hamilton. Il pilota della Red Bull ha la peggio, tenta il sorpasso ed esce, ritrovandosi all’ultimo posto. Respira Bottas che si avvia alla vittoria

GIRO 60: SI RIPARTE. Bottas, Hamilton e Albon ai primi tre posti

GIRO 58: Ancora Safety Car. 13 giri alla bandiera a scacchi

GIRO 57: Tutti in fila dietro la safety car. Per ripartire prima bisogna rimuovere l’Alfa Romeo di Raikkonen

GIRO 56: TORNA SUBITO LA SAFETY CAR 

GIRO 55: BANDIERA GIALLA. Incidente per Raikkonen che finisce in barriera. Nessuna conseguenza per l’ex Ferrari. L’Alfa di Kimi perde una gomma che, pericolosamente, invade la pista fortunatamente senza danni.

GIRO 54: SI RIPARTE ! Bottas e Hamilton appaiati

GIRO 53: Ancora Safety Car. Durante il rientro ai box, Perez ha superato Albon al terzo posto. Leclerc ancora sesto

GIRO 51-52: La safety car continua a girare. Qualche monoposto rientra ai box. Bottas e Hamilton guidano il gruppo

GIRO 50 : COLPO DI SCENA. SAFETY CAR IN PISTA per un fuori pista di Russell.

GIRO 48/49 : Dopo mezzora di incidere prepotente di Hamilton, Bottas rifiata e ristabilisce le distanze da Hamilton che continua a perdere qualcosa. Venti giri al termine

CLICCA QUI PER L’APPROFONDIMENTO DELL’INCIDENTE VETTEL-SAINZ

GIRO 47: Bottas continua a guadagnare qualcosa. Hamilton si stacca leggermente ed è oltre un secondo dal rivale. Leclerc nel frattempo prova ad avvicinarsi al quinto posto di Norris.

GIRO 45: Reagisce Bottas. Il finlandese torna a guadagnare qualcosa da Hamilton. Stabile Albon in terza posizione.

GIRO 43-44: Le Mercedes fanno gara a se. Bottas resiste agli attacchi di Hamilton. Si va verso un finale incandescente

GIRO 42: Che lotta per la vetta. Nel frattempo Leclerc conserva un mesto sesto posto. Vettel vivacchia in coda

GIRO 41: Stessi tempi per le Mercedes nell’ultimo giro. Bottas conserva mezzo secondo di vantaggio su Hamilton che incombe sul finlandese. Trenta giri al termine.

GIRO 40: Altro giro veloce di Hamilton sempre più vicino al primo posto di Bottas

GIRO 39: Situazione invariata in testa con Bottas che ha mezzo secondo di vantaggio su Hamilton. Nelle retrovie, grande prova di Giovinazzi salito all’undicesimo posto

GIRO 37: Recap della classifica: Bottas; Hamlton; Albon; Perez; Norris e Leclerc. Vettel terzultimo

GIRO 36: Hamilton piazza un altro giro veloce. L’aggancio a Bottas è quasi completato.

GIRO 34: Giro veloce per Hamilton ormai in scia di Bottas. Che rimonta del campione del mondo

GIRO 33: Hamilton si avvicina tantissimo a Bottas. Ormai i due Mercedes sono separate da un solo secondo. Leclerc è sesto.

GIRO 31: Vettel ha riportato danni dall’impatto con Sainz. Il pilota della McLaren stava duellando con Leclerc. Vettel non è riuscito a evitarlo. Incidente sotto investigazione ma i commissari scagionano lo spagnolo

GIRO 31: TESTA CODA PER VETTEL. Il ferrarista si tocca con Sainz dopo l’uscita della safety car e perde il controllo dell’auto. Il tedesco scala in penultima posizione.

GIRO 31: RIENTRA LA SAFETY CAR. Si riparte.

GIRO 29-30: Prosegue la presenza della safety car in pista. Scalpitano le monoposto con Hamilton incollato a Bottas

GIRO 28: Ancora safety car. Posizioni invariate

GIRO 27: Safety car. Tutti in gruppo. Hamilton accorcia ovviamente da Bottas

GIRO 26: SAFETY CAR IN PISTA per l’uscita di pista senza conseguenze di Magnussen. PIT STOP per Bottas e Hamilton e anche per le Ferrari. Dentro tutti. Posizioni invariate

GIRO 25: BOTTAS RALLENTA ed Hamilton si avvicina. Il finlandese stenta nel doppiaggio di Latifi e Lewis si porta a 3.8 secondi dal compagno. Si accende il duello in testa.

GIRO 23: HAMILTON ACCELERA. Due ottimi giri del campione del mondo che accorcia nettamente da Bottas e si porta a 5 secondi dal compagno di squadra. Leclerc e Vettel 6° e 8°

GIRO 21: STROLL SI RITIRA. Dopo le ottime qualifiche, il canadese out per un problema tecnico della sua Racing Point.

GIRO 19: Bottas contiene gli attacchi di Hamilton. Entrambe le Mercedes girano ormai con gli stessi tempi. Ham ha 6 secondi di svantaggio sul compagno di squadra.

GIRO 18: FUORI ANCHE RICCIARDO con la Renault. Vettel supera Stroll e sale al nono posto

GIRO 17: Hamilton accorcia leggermente su Bottas e scende sotto i 7 secondi di gap. Qualche guizzo di Leclerc che cerca di insidiare Perez con la Racing Point al quinto posto

GIRO  15: Mercedes saldamente avanti con Bottas che conserva 7 secondi di vantaggio su Hamilton. Vettel in grande difficoltà insidiato anche da Ricciardo per il 9° posto

GIRO 13: VERSTAPPEN SI RITIRA. L’olandese verosimilmente tradito da un problema elettrico. Dominio Mercedes in testa

GIRO 12: Mercedes avanti. Bottasi precede di 7 secondi Hamilton. Terzo Albon. Leclerc scala in sesta posizione. Verstappen rientra ai box

GIRO 11: PROBLEMI PER VERSTAPPEN ! Olandese tradito dalla Red Bull che si pianta in pista e rallenta. Sembra un problema elettrico. La monoposto si è piantata all’improvviso. Hamilton passa al secondo posto

GIRO 9: Hamilton completa il sorpasso su Albon e si piazza al terzo posto. L’inglese ora punta Verstappen che continua a perdere terreno da Bottas

GIRO 7: Bottas inarrestabile. Altro giro veloce del finlandese che aumenta il vantaggio su Verstappen portandosi a 3 secondi. Ferrari sempre indietro. Leclerc settimo, Vettel 10°

GIRO 6: Duello Hamilton-Albon per il quarto posto. Lewis insidia il pilota Red Bull e accenna più volte al sorpasso

GIRO 5: Bottas fortifica la leadership con un altro giro veloce. Gran ritmo del finlandese

GIRO 4: Hamilton piazza il giro veloce, supera Norris e si piazza al quarto posto. Bottas avanti con due secondi su Verstappen. Terzo Albon

GIRO 3: Giro veloce di Verstappen che accorcia su Bottas saldamente al comando. Leclerc settimo. Vettel decimo

GIRO 2: Dominio di Bottas. Il finlandese si prende due secondi da Verstappen. Terzo Verstappen. Albon supera Norris ed è terzo. Hamilton quinto. Vettel staccatissimo.

15.12: PARTITI. BOTTAS SUBITO AVANTI. Gran duello tra Verstappen e Norris. Passa l’olandese. Albon precede Hamilton. Leclerc dietro a Perez

15.11: Monoposto schierate. Ci siamo

15.10: Al via il giro di formazione

15.08: Due minuti al giro di ricognizione. Cresce l’adrenalina allo Spielberg

14.55: Monoposto già in griglia di partenza. Tra venti minuti si comincia. Piloti e staff si sono inginocchiati in griglia, gesto contro ogni discriminazione razziale

Ci siamo, alle 15:10 si spengono i semafori e inizierà ufficialmente il Gran Premio d’Austria 2020 di Formula 1. La prima gara di questo campionato partito in ritardo a causa della nota emergenza Covid-19. Ci sarà tanta tensione sulla griglia di partenza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Lance Stroll, carriera e curiosità del “figlio di papà” della Racing Point

GP Austria 2020: la griglia di partenza

Bottas Hamilton Verstappen
Bottas, Hamilton e Verstappen davanti a tutti nelle Qualifiche (Getty Images)

A conquistare la prima pole position del 2020 è stato Valtteri Bottas. E’ arrivata proprio a ridosso della gara la notizia della penalizzazione di Lewis Hamilton che scala di tre posizioni in griglia di partenza. Nelle qualifiche, il campione del mondo ha ignorato la bandiera gialla dopo l’uscita di pista di Bottas. Inizialmente, i commissari lo hanno graziato per poi rivedere la decisione a un’ora dalla partenza.

In terza fila Alexander Albon (Red Bull) e Sergio Perez (Racing Point). Scatta dalla settima casella Charles Leclerc con la prima della Ferrari. Nel 2019 era in pole a Spielberg. Vicino a lui il suo futuro compagno Carlos Sainz con l’altra McLaren.

La top 10 è completata da Lance Stroll (Racing Point) e Daniel Ricciardo (Renault). Solo undicesimo Sebastian Vettel, che nelle Qualifiche non ha superato il Q2 dopo ben sei anni. Sarà una gara di rimonta la sua, se la sua Ferrari SF1000 glielo permetterà…

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> F1 GP Austria, il circuito Red Bull Ring: caratteristiche, storia, curiosità