Silverstone, quattro persone arrestate: volevano fermare la corsa | VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:23
61

Il primo dei due gran premi in programma a Silverstone, il prossimo è in calendario nel corso del weekend per il settantesimo anniversario dell’evento inglese nel campionato mondiale di Formula 1, Si è svolto in modo sostanzialmente tranquillo.

Silverstone Extinction Rebellion
I quattro manifestanti di Extinction Rebellion, vestiti di nero, sorvegliati dagli steward (Getty Images)

Oltre un migliaio di agenti di polizia della contea del Northamptonshire hanno sorvegliato tutto il territorio del circuito presidiando con continui posti di blocco la pista fino a oltre 3 km di distanza. Ciononostante ci sono stati alcuni fermi e quattro arresti.

Gli irriducibili di Silverstone

La polizia inglese ha reso noto di avere fermato almeno una ventina di appassionati che stavano cercando di avvicinarsi alla pista nel tentativo di intrufolarsi all’interno e seguire il Gran Premio nascosti sotto le tribune o dietro gli alberi. Ma non sono nemmeno riusciti ad avvicinarsi alle recinzioni esterne. La polizia li ha individuati non appena hanno varcato i primi posti di blocco, sorvegliate ventiquattr’ore su ventiquattro con delle telecamere, e li hanno bloccati segnalandoli all’autorità. Rischiano una multa e un provvedimento simile a quello che in Italia è definito Daspo, ovvero il divieto di seguire eventi pubblici o sportivi per un certo periodo di tempo.

Un po’ più serio invece è quanto è accaduto domenica quando quattro manifestanti del gruppo ambientalista Extinction Rebellion, molto vicino alle posizioni di Greta Thunberg e di altre associazioni ecologiste particolarmente attive in Gran Bretagna, sono stati arrestati.

Tutto si è svolto lontano dalle telecamere e di fronte a pochissimi testimoni. Stando a quanto ricostruito i quattro erano riusciti a scavalcare le reti di recinzioni interne. Le loro intenzioni erano quelle di srotolare uno striscione con la scritta “Act Now”. Inizialmente pare volessero arrivare ai bordi del circuito ma poi si sono accontentati di appendere lo striscione alla transenna. La loro banner si è visto per pochi secondi anche in diretta tv proprio mentre le auto stavano completando il giro di allineamento. Ma la regia ha immediatamente staccato l’immagine e nessuno se ne è accorto. Almeno inizialmente…

L’idea, molto pericolosa, era quella di rallentare il giro introduttivo sulla pista da parte dei bolidi di Formula 1. Un’azione pericolosissima non solo per i manifestanti ma anche per i piloti.

LEGGI ANCHE > GP Silverstone, Hamilton e il finale thriller: “Avevo il cuore in gola”

Arrestati: rischiano una seria condanna

La polizia del Northamptonshire, secondo quanto si legge in una dichiarazione congiunta coordinata con l’amministrazione dell’autodromo di Silverstone, avrebbe identificato i quattro non appena questi avevano già scavalcato la rete di recinzione interna, quella che porta verso la pista. Inizialmente li avrebbero lasciati fare consentendo loro di arrivare a una trentina di metri circa dal nastro d’asfalto solo per gestire meglio il fermo. Poi, metre auto si stavano mettendo in movimento, sono intervenuti gli agenti. Manifestanti immobilizzati, striscionesequestrato, arresto immediato. I quattro, in tuta nera con logo del loro movimento sul petto e sulla mascherina, sono stati sottoposti a fermo di polizia. Sono tutt’ora sotto custodia nel carcere della contea in attesa di essere ascoltati dal magistrato.

L’idea dei manifestanti era semplicemente quella di guadagnare un po’ di visibilità di fronte alle telecamere. Lo scopo era sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema dell’emergenza ecologica.

Sul fatto ha rilasciato una dichiarazione anche Donald Bell, portavoce inglese di Extinction Rebellionche ha smentito la pericolosità dell’azione. “Non c’era alcun rischio nella manifestazione dei nostri quattro attivisti che non volevano interrompere la corsa ma inviare al mondo il messaggio che il mondo siamo in netto ritardo per fermare il disastro climatico clima e l’emergenza ecologica. Anche se siano grati alla Formula 1 di aver intrapreso passi coraggiosi passi in avanti questo non basta di fronte all’obiettivo della quota zero entro il 2050”.

LEGGI ANCHE >

LIVE F1 GP Silverstone, Gara diretta tempo reale: Hamilton trionfa su tre ruote, Leclerc sul podio