Donna incinta investita da monopattino: il conducente era al telefono

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:04
4

Circa un mese fa, una donna incinta è stata investita a Pescara da un monopattino elettrico condotto da un ragazzo che era al telefono.

Monopattino elettrico
(Getty Images)

Una donna all’ottavo mese di gravidanza è stata investita da un monopattino mentre camminava sul marciapiede. A condurre il mezzo a due ruote un ragazzo che mentre guidava, sulla riviera nord a Pescara, sarebbe stato intento a parlare al telefono. La vittima dell’incidente è stata soccorsa e trasportata in ospedale, dove sarebbe rimasta per una settimana non potendo ricevere alcuna visita per via dell’emergenza Covid-19. Fortunatamente nessuna grave conseguenza per la donna e la bambina che porta in grembo. A raccontare quanto accaduto è stato il padre della donna, le cui parole sono state riportate da Il Messaggero.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Monopattino elettrico travolto da un Suv: il terribile impatto – Video

Pescara, donna incinta investita da un monopattino elettrico: il racconto del padre

Monopattino elettrico
(Getty Images)

Un nuovo incidente che ha visto come protagonista un monopattino elettrico si è registrato nel nostro Paese. È accaduto circa un mese e mezzo fa sulla riviera nord a Pescara e vittima dell’incidente è una donna all’ottavo mese di gravidanza che sarebbe stata investita da un mezzo a due ruote alla cui guida vi era un ragazzo che in quel momento pare fosse al telefono. Dopo l’incidente, la donna incinta è stata trasportata in ospedale per le cure del caso, dove non ha potuto ricevere visite per via delle disposizioni anti contagio durante il ricovero, durato una settimana. Per fortuna non ci sono state gravi conseguenze per la vittima, che dopo essere uscito dal nosocomio ha dovuto portare un tutore al ginocchio per una ventina di giorni, e per la bimba che portava in grembo che dovrebbe nascere tra la fine di questo mese e gli inizi di novembre.

Parlando dei dettagli dell’incidente, il padre della donna, le cui dichiarazioni sono state riportate dalla redazione de Il Messaggero, ha raccontato che alle spalle del conducente del monopattino vi era un amico che avrebbe gridato “attento“, ma purtroppo per la donna era troppo tardi. L’uomo poi ha proseguito spiegando che la figlia ha riportato alla spalla, allo zigomo e al ginocchio, a cui si è aggiunto il grande spavento per la bimba che portava in grembo.

Laura (il nome della donna) – spiega il padre- ha dovuto sopportare questo completamente da sola: noi parenti potevamo solo chiamarla, ma per fortuna questo incubo è terminato ed adesso attendiamo la nascita della piccola“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Monopattino elettrico modificato: sfreccia sulla provinciale ad oltre 80 km/h – Video