Verstappen ed Hamilton insieme in Mercedes: la posizione di Toto Wolff

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:00

Mercedes, nel podcast ufficiale della Formula 1 il team principal Toto Wolff esprime la sua posizione su un eventuale “super team” con Hamilton e Verstappen

Mercedes, Hamilton e Verstappen insieme: la posizione di Toto Wolff
Mercedes, Hamilton e Verstappen insieme: la posizione di Toto Wolff

I tifosi la aspettano, i rivali la temono. La possibilità di vedere Hamilton e Verstappen ha acceso il mondo della Formula 1 dopo l’annuncio dell’addio della Honda. Alla luce delle clausole nel contratto dell’olandese, che può lasciare la Red Bull se la vettura non fosse abbastanza competitiva, le speculazioni si moltiplicano.

Dice la sua anche Toto Wolff, il team principal della Mercedes, che ha già nella sua scuderia anche due piloti come George Russell e il francese Esteban Ocon. Wolff, protagonista dell’ultima puntata di “Beyond the grid”, il podcast ufficiale della Formula 1, ha parlato di questa prospettiva di “super team”, del futuro del team e del circus.

Leggi anche – F1, quale futuro per Verstappen e Albon in Red Bull: l’annuncio di Marko

Verstappen e Hamilton, Wolff diffida

La situazione attuale di Max non ci dà alcuna opportunità adesso” ha detto Wolff. “E’ legato alla Red Bull e rispetto molto la sua fedeltà. Penso che per la Red Bull sia importante avere Max, l’hanno scelto quando era molto giovane e l’hanno promosso prima in Toro Rosso. LLa situazione è questa, è buona per lui e per noi”.

Prevedibilmente, Wolff ha difeso i piloti attuali del team. “Valtteri e Lewis stanno facendo un gran lavoro per noi, hanno raggiunto entrambi il picco delle loro prestazioni. Poi abbiamo anche piloti giovani che possono rappresentare il nostro futuro. Ed è a loro che guardiamo”.

Anche se lo scenario dovesse cambiare, però, e se Verstappen dunque dovesse davvero essere sul mercato in un futuro non troppo lontano, Wolff sembra diffidare della prospettiva di portarlo in Mercedes. Le difficoltà vissute nel 2016 con il britannico e Rosberg non le ha dimenticate.

C’era molta negatività all’interno del team, e questo peggiorava il lavoro di tutti” ha spiegato Wolff. “A un certo punto abbiamo capito che non era più sostenibile. Ne abbiamo parlato, ma l’animosità fra i due non calava tanto che Rosberg poi si è ritirato. Valtteri è stato come una ventata d’aria fresca, non c’è più stato niente del genere”.

Wolff, che ha ricordato anche con affetto Niki Lauda, ha espresso la sua contrarietà ai continui cambi di regolamento. “Mi aspetto che la Red Bull sia più competitiva nel 2021” ha concluso, “abbiamo bisogno di grandi sfide”.

Leggi anche – “Verstappen in Mercedes nel 2022, Hamilton direbbe sì”: parola di ex pilota