BMW iX, arriva il Suv elettrico: 600 km di autonomia e super potenza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:55

La BMW svela la iX, il primo Sap interamente elettrico. Grandi dimensioni, potenza da far invidia ai motori termici

BMW iX
BMW iX (Bmw)

L’elettrico è il futuro ed il BMW hanno alzato i veli sulla iX, provando a giocare d’anticipo con i rivali diretti. Si tratta del primo Suv completamente “green”. Anzi, la casa di Monaco di Baviera lo definisce Sap, Sport Activity Vehicle. Si tratta di una vettura spaziosa, “come una X5” com’è definita dalla casa tedesca, ma anche alta come una X6. insomma, spazio a volontà, anche per chi ha dimensioni fuori dal comune.

Il guanto di sfida è stato lanciato. La BMW intende dare quindi una svolta al suo marchio ed anche al lavoro sull’elettrico, fronte su cui le case automobilistiche stanno lavorando già da tempo. La iX, nelle intenzioni dei tedeschi, sarà solo la prima di una vera e propria flotta tutta elettrica.

Linea filante e pulita, anche le maniglie sono nascoste nella carrozzeria; una scelta di design ben precisa, così come la griglia davanti – simbolo delle BMW – più stretta e chiaramente chiusa. D’altronde le auto elettriche non hanno bisogno di prese d’aria. Ed anche i fari sono piccoli e montati nella parte alta della carrozzeria, di fatto protetti da possibili urti; la tecnologia utilizzata è quella Full Led Laserlight.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Audi, in futuro solo Auto elettriche: la data della definitiva svolta green

BMW iX, 500 cavalli di potenza

BMW iX
BMW iX (Bmw)

La BMW iX ha due motori elettrici che erogano fino a 500 cv per uno scatto da 0 a 100 km/h che non ha nulla da invidiare alle auto a motore termico, circa 5″. L’autonomia, invece, è di ben 600 km con una ricarica. E la casa di Monaco promette tempi rapidi per la ricarica, il vero tallone d’Achille delle vetture elettriche.

In 40′ la batteria va dal 10 all’80% e la ricarica può avvenire a corrente fino a 200 kW. Se attaccata alla colonnina veloce di ricarica, in 10′ si “conquistano” 120 km di autonomia. Non male.

BMW ha guardato all’ambiente anche per le batterie. Sono infatti riciclabili, così come tutti i materiali utilizzati per costruire la vettura. E da fonti rinnovabili arriva anche l’energia per le celle degli accumulatori.

All’interno, volante esagonale ed una strumentazione di tutto rispetto, con due schermi – rispettivamente – da 12”3 e 14”9. Sarà prodotta a Dingolfing, in Germania, nel land della Baviera, e sarà in commercio nel 2021, probabilmente dopo l’estate.

LEGGI ANCHE >>> Mercedes EQS, test in pista per l’ammiraglia elettrica: il video al Nurburgring